CORONAVIRUS, l’azienda Pedrali dona 100mila euro a ospedali di Brescia e Bergamo

L'intento è "fornire un contributo concreto a sostegno dei reparti di terapia intensiva, supportando coloro che eroicamente si trovano a fronteggiare in prima linea questa difficile situazione: medici, infermieri, volontari"

1
Solidarietà, foto da Pixabay

A fronte della situazione di emergenza sanitaria in corso per il Coronavirus, l’azienda Pedrali (www.pedrali.it) – che produce arredi dal design contemporaneo per il contract e la casa – ha deciso di contribuire alle attività di supporto avviate in questi ultimi giorni attraverso una donazione di 100.000 euro equamente suddivisa tra l’Asst Papa Giovanni XXIII di Bergamo e la raccolta fondi AiutiAMObrescia, promossa dalla Fondazione Comunità Bresciana con il Giornale di Brescia a supporto degli Ospedali Bresciani.

“L’azienda italiana, da sempre parte attiva di questo territorio – si legge in una nota – ha deciso attraverso questa donazione di fornire un contributo concreto a sostegno dei reparti di terapia intensiva, supportando coloro che eroicamente si trovano a fronteggiare in prima linea questa difficile situazione: medici, infermieri, volontari”.

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, TUTTA LA LOMBARDIA E’ ZONA ROSSA FINO AL 3 APRILE: DIVIETI

🔴 CORONAVIRUS, CHI PUO’ CIRCOLARE E CHI NO IN LOMBARDIA

🔴 CORONAVIRUS: SCUOLE CHIUSE FINO AL 15 MARZO

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 INFORMAZIONI UTILI SUL CORONAVIRUS

🔴 112 IN DIFFICOLTA’: NON CHIAMATE PER CHIEDERE INFORMAZIONI

🔴 DICIAMO GRAZIE A MEDICI E INFERMIERI BRESCIANI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

[content-egg module=Amazon template=list

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.
Ultimo aggiornamento il 3 Aprile 2022 01:18

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome