Zenzero: a cosa serve e 6 domande comuni

Lo zenzero ha una serie di proprietà benefiche per il corpo umano come il permettere la perdita di peso, il migliorare la gestione del colesterolo alto e della pressione sanguigna

0
Zenzero, foto generica

Lo zenzero ha una serie di proprietà benefiche per il corpo umano come il permettere la perdita di peso, il migliorare la gestione del colesterolo alto e della pressione sanguigna. Inoltre, è da sempre utilizzato come aiuto per l’emicrania, l’artrite e situazioni febbrili.

Lo zenzero è una pianta con un aroma molto particolare e dal sapore speziato. È utilizzato in cucina come condimento per le insalate e in ingrediente per regalare a ogni piatto un sapore davvero particolare. L’intensità della fragranza, permette di farlo diventare un sostituto del sale come condimento dei cibi. Un ottimo aiuto per chi deve seguire una dieta povera di sale.

A cosa serve lo zenzero?

La parte più comunemente utilizzata dello zenzero è la sua radice, che può essere tagliata a cubetti o grattugiata. Oltre a questi utilizzi, può essere consumato anche sotto forma di tè capsule o preparando un impacco.

Vediamo alcuni dei suoi utilizzi più comuni:

Tè allo zenzero: mettere 2 cm di radice di zenzero in una pentola con 200 ml di acqua e lasciar bollire per 5 minuti. Filtrare, raffreddare e bere fino a 3 volte al giorno;

Impacco allo zenzero: grattugiare lo zenzero e applicarlo in purezza sulla zona dolorante, quindi coprire con una garza e lasciare agire per 20/30 minuti. Questi impacchi possono essere un sollievo per le zone infiammate o nei momenti in cui arrivano le mestruazioni.

Domande più frequenti sullo zenzero

Qui di seguito sono raccolte alcune delle domande più comuni che si pongono le persone. Lo zenzero in alcuni casi, potrebbe essere un alimento da evitare o che può essere consumato in quantità davvero irrisorie.

1. Mangiare lo zenzero fa male?

Se si mangia troppo zenzero, le sue proprietà possono provocare mal di pancia. Situazione che si può verificare in particolare nelle persone con uno stomaco sensibile e nei bambini. Inoltre, lo zenzero è un alimento sconsigliato per le persone che assumono farmaci anticoagulanti.

2. Lo zenzero rende il sangue più liquido?

Sì, mangiare regolarmente lo zenzero aiuta a rendere il sangue più “liquido”. Fattore che lo rende un aiuto in caso di pressione sanguigna alta ad esempio. Come detto in precedenza, per chi assume farmaci anticoagulanti può essere un problema poiché può incrementare il rischio di emorragie.

3. Lo zenzero aumenta la pressione?

Le persone che hanno la pressione alta e che usano farmaci per controllarla, devono
assumere lo zenzero sotto stretta osservazione di un medico. Questo alimento, può interferire con l’effetto dei farmaci che si assumono regolarmente per la gestione della pressione, causando problemi nello stabilizzare la pressione sanguigna.

4. Lo zenzero incrementa le immunità?

Sì. Il consumo di tè allo zenzero, in polvere o in pastiglie può migliorare la risposta del corpo alle infezione. In particolare nel periodo autunnale è un ottimo alleato contro il raffreddore e i sintomi influenzali.

5. Lo zenzero aiuta a perdere peso?

La radice di zenzero ha un’azione stimolante e quindi può aiutare il metabolismo e di conseguenza il dispendio energetico del corpo. Inserito in un piano di alimentazione controllato e grazie a dell’attività fisica può essere di aiuto nel raggiungimento dei propri obiettivi nel perdere peso.

6. Lo zenzero può aiutare nello sconfiggere l’emicrania?

Sì, in alcuni casi lo zenzero può essere un sollievo per chi soffre di emicrania. Il consumo in forma di capsule o estratto, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie e analgesiche può aiutare a combattere l’emicrania.

Come è facile comprendere, lo zenzero può essere un ottimo ingrediente da inserire nella dieta di ogni persona. Per evitare problematiche, legate alle proprie condizioni di , è sempre opportuno chiedere al proprio medico curante o dietologo il dosaggio consigliato.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome