🔴🔴🔴 CORONAVIRUS, “strage” a Quinzano: in casa di riposo morto un anziano su quattro

Nelle ultime ore tra gli ospiti della Rsa si sono registrati ben cinque decessi. Il totale è di 18 morti nell'arco di pochi giorni

1
Una bara, foto generica
Una bara, foto generica

L’epidemia di non si ferma e a pagare il prezzo di più alto sono gli e i soggetti fragili. Nelle scorse ore abbiamo dato conto del dramma della casa di riposo di Barbariga, con ben 7 morti su 33 ospiti. Un dato che potrebbe subire altri tragici aggiornamenti nei prossimi giorni, visto che ci sono anche altri ospiti malati.

Ma anche a Quinzano – secondo quanto riportato da diverse fonti – c’è stata una “strage” (termine forte, ma che purtroppo ben descrive il dramma) e il Covid-19 è il principale indiziato. Nella locale casa di riposo, infatti, nelle ultime ore si sono registrati ben cinque decessi. Il totale è di 18 morti nell’arco di pochi giorni: un dato spaventoso, se si considera che la struttura – da sito ufficiale – ha in tutto una capienza massima di 80 posti. Quasi un ospite su quattro, dunque, ha perso la vita.

Solo in un caso la morte è stata giustificata ufficialmente con il Covid-19, ma il dato è viziato dal fatto che sugli altri decessi – per ragioni sanitarie – non sono stati effettuati i tamponi.

Di seguito il commento del presidente pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale.

IL COMMENTO DEL PRESIDENTE SU FACEBOOK

Non avrei mai voluto scrivere queste parole ma il mio ruolo mi impone di essere presente in ogni circostanza e questa purtroppo è una circostanza molto triste. Molti dei nostri ospiti ci hanno lasciato forse a causa di questo virus, dico forse perché la certezza non l’abbiamo, ma la tristezza per non essere riusciti a proteggerli è un sentimento che accomuna tutti qui nella nostra struttura.

 

I medici, il personale sanitario, gli ausiliari, gli impiegati…tutti si sono dimostrati all’altezza del duro compito che ha impegnato e ancora sta impegnando le loro forze nella speranza di arginare e superare questa emergenza, ma il mio pensiero va ora agli ospiti che ci hanno lasciato e ai loro famigliari.

E’ un triste compito quello di consolare chi rimane perché non ci sono parole che esprimano fino in fondo la tristezza e la vicinanza di tutta la Fondazione ma sappiate che i vostri cari sono stati assistiti nel miglior modo possibile e fino all’ultimo respiro non sono stati mai lasciati soli.
Capisco che ognuno di voi avrebbe voluto tenere la mano del proprio padre, madre, fratello…nel più triste momento della vita, è comprensibile, ma sappiate che loro non erano soli.
Malgrado la gravità della situazione tutti hanno ricevuto una benedizione e una preghiera dal nostro Parroco Don Piero e il loro “passaggio” è avvenuto senza dolore e con estrema dignità.

Sono profondamente addolorato per tutte queste perdite come lo sono i consiglieri i medici e tutto il personale ma penso anche a chi, tra gli ospiti, ha perso un amico, una compagna di chiacchiere, un vicino di letto con cui divideva i ricordi di una vita, anche loro sono vittime di questa tragedia.

Stiamo ancora combattendo perché l’emergenza non è finita ma con l’aiuto di tutti ce la faremo !

Luca Laffranchi
e i consiglieri

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, TUTTA LA LOMBARDIA E’ ZONA ROSSA FINO AL 3 APRILE: DIVIETI

🔴 CORONAVIRUS, CHI PUO’ CIRCOLARE E CHI NO IN LOMBARDIA

🔴 CORONAVIRUS, COSA RISCHIA CHI CIRCOLA SENZA VALIDI MOTIVI (PARERE DELL’AVVOCATO)

🔴 CORONAVIRUS, SCARICA IL NUOVO MODULO PER L’AUTOCERTIFICAZIONE

🔴 CORONAVIRUS: SCUOLE CHIUSE FINO AL 15 MARZO

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 112 IN DIFFICOLTA’: NON CHIAMATE PER CHIEDERE INFORMAZIONI

🔴 DICIAMO GRAZIE A MEDICI E INFERMIERI BRESCIANI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 19 Ottobre 2020 03:08

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. […] “La stima di un numero di casi reali di contagio dieci volte superiore a quelli positivi al tampone è realistica”, ha dichiarato in un’intervista il capo nazionale della Protezione Civile Angelo Borrelli. Ma c’è chi alza ancora l’asticella. E anche sui morti i dati attuali non sono attendibili, perché il tampone si fa solo in una minoranza dei casi. Basti citare ad esempio che – stando alla cronaca – dei 18 decessi avvenuti in pochi giorni (su 80 ospiti) alla casa di riposo di Quinzano solo uno sare…. […]

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome