🔴 CORONAVIRUS, i leghisti bresciani fanno quadrato attorno alla Regione

A dirlo, con una nota congiunta, sono gli esponenti bresciani della Lega Alberto Bertagna, segretario provinciale, con gli Assessori regionali Davide Caparini e Fabio Rolfi, i consiglieri regionali Francesca Ceruti, Federica Epis, Francesco Ghiroldi e Floriano Massardi, i parlamentari Simona Bordonali, Stefano Borghesi, Giuseppe Donina, Paolo Formentini, Eva Lorenzoni e Raffaele Volpi e gli eurodeputati Oscar Danilo Lancini e Stefania Zambelli

0
Fabio Rolfi (Lega Nord)
Fabio Rolfi (Lega Nord)

“Nelle ultime settimane, ed in particolare negli ultimi giorni, stiamo assistendo ad uno scaricabarile imbarazzante infatti se da un lato il PD e i cinquestelle arrancano al governo pretendo che e il Presidente Fontana, come già da tempo stanno facendo, rimedino alla loro incapacità”.

A dirlo, con una nota congiunta, sono gli esponenti bresciani della , segretario provinciale, con gli Assessori regionali e , i consiglieri regionali , , Francesco Ghiroldi e Floriano Massardi, i parlamentari Simona Bordonali, Stefano Borghesi, Giuseppe Donina, , Eva Lorenzoni e e gli eurodeputati Oscar Danilo Lancini e Stefania Zambelli

“Siamo alla fiera dell’assurdo – si legge nel testo – qualche esponente del Movimento di Beppe Grillo pretenderebbe persino di voler chiedere conto al Presidente Fontana degli 8 milioni di euro che il Governo avrebbe erogato alla Regione per la gestione di quest’emergenza, dimenticando però che la stessa attenzione avrebbe dovuto rivolgerla alla ripartizione dei 400 milioni di euro che il Governo Conte ha stanziato per l’emergenza alimentare: ricordiamo infatti che non è stato inserito nessun meccanismo di ristoro per quei comuni più colpiti della nostra Regione, creando nei fatti una profonda differenza di trattamento di quella profonda sofferenza che i territori stanno sopportando. Gli esponenti del Governo si ricordano di Brescia solo dopo 5 settimane dall’inizio dell’emergenza. Chiedono un ospedale da campo che è già stato fatto. Evidentemente non si sono resi conto di come i nostri medici e infermieri degli Spedali Civili hanno egregiamente risposto e reagito ad un vero e proprio tsunami sanitario. Questi esponenti dimostrino con i fatti di tenere davvero al nostro territorio mettendo quelle risorse che continuano a promettere, perché ad oggi gli unici fondi utilizzati sono quelli dei bresciani e dei Lombardi” proseguono i leghisti. Regione Lombardia infatti ha già ampiamente dimostrato la propria virtuosità. Ha messo a disposizione centinaia di milioni di euro per fronteggiare l’emergenza realizzando oltre 800 nuove unità di terapia intensiva, migliaia di posti COVID, un nuovo ospedale intensivo alla Fiera di Milano, a Bergamo, Crema e Cremona. È lombardo il provvedimento di sospensione dei tributi regionali fino a giugno 2020, l’istituzione del fondo inquilini morosi incolpevoli, l’attivazione di una serie di servizi a domicilio per la consegna dei prodotti alimentari e dei farmaci. Una lunga lista che non si ferma qui”.

“Polemiche ridicole e strumentali di chi il 3 febbraio dichiarava che avrebbe pensato lui a risolvere l’emergenza, millantando di essere pronto ad affrontare qualsiasi tipo di situazione. Oppure di coloro che hanno elargito accuse di razzismo al nostro Governatore Attilio Fontana quando chiedeva controlli alle frontiere o quando tentava in ogni modo di allertare della gravità della situazione – dichiarano i leghisti bresciani. Siccome però ci piace dire le cose come stanno, è bene ricordare che Regione Lombardia ha competenza sulla sanità solo per la gestione ordinaria, per quanto riguarda invece quella straordinaria la competenza è dello Stato, la cui gestione dal 31 gennaio è esclusivamente in mano alla Protezione Civile, soggetto che può e dovrebbe predisporre i presidi medici ed è responsabile della corretta distribuzione sul territorio del materiale. Se non ci fosse stata la Regione gli ospedali avrebbero chiuso perché non in grado di proteggere medici e infermieri. La nostra Regione era dotata di tutti i presidi per affrontare quanto di sua competenza nell’ordinarietà. Nonostante questo è stata in grado, da sola, di reperire i materiali mancanti. La Protezione Civile nazionale non si è certo distinta per tempestività o efficienza inviando milioni di mascherine non autorizzate per l’uso sanitario – concludono Bertagna, Caparini, Rolfi, Ceruti, Epis, Ghiroldi Massardi, Bordonali, Borghesi, Donina, Formentini, Lorenzoni, Volpi, Lancini e Zambelli – questa precisazione nei confronti di chi mente sapendo di mentire, oppure finge di non sapere quali sono le competenze e le prerogative degli organi dello Stato, vantandosi di rappresentarlo ma rifuggendo a responsabilità gravi che sono sotto gli occhi di tutti e delle quali un giorno dovranno rispondere”.

, CHIEDIAMO TAMPONI PER TUTTI PER FERMARE IL CONTAGIO! FIRMATE LA NOSTRA PETIZIONE

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, TUTTA LA LOMBARDIA E’ ZONA ROSSA FINO AL 3 APRILE: DIVIETI E NUOVI DIVIETI DEL 20 MARZOLA PROROGA FINO AL 13 APRILE DECISA DAL GOVERNO

🔴 CORONAVIRUS, CHI PUO’ CIRCOLARE E CHI NO IN LOMBARDIA

🔴 CORONAVIRUS, SCARICA IL NUOVO MODULO PER L’AUTOCERTIFICAZIONE (VERSIONE 4)

🔴 CORONAVIRUS: SCUOLE CHIUSE FINO AL 15 MARZO

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 CORONAVIRUS, I DATI DEI MORTI BRESCIANI GIORNO PER GIORNO

🔴 CORONAVIRUS: IDENTIKIT DEI SOGGETTI A RISCHIO (FONTE ISS)

🔴 DICIAMO GRAZIE A MEDICI E INFERMIERI BRESCIANI

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 27 Maggio 2020 20:23

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome