E-commerce: i 5 consigli per evitare le truffe

In piena crisi da Codiv-19 sono molte le imprese che hanno deciso di proporsi tramite e-commerce. Ma quali insidie possono nascondersi dietro a questo strumento?

0
Aprire un e-commerce

In piena crisi da Codiv-19 sono molte le imprese che hanno deciso di proporsi tramite e-commerce. Non solo le grandi realtà, che già lo usavano come canale di vendita complementare, ma anche i piccoli negozianti e artigiani. Ma quali insidie possono nascondersi dietro a chi non sa come gestire al meglio questo strumento? 

Stiamo lavorando e facciamolo sapere! È questa la consapevolezza che negozianti e artigiani stanno maturando nell’attuale periodo di lockdown. Mai come ora hanno compreso la necessità di poter applicare strategie e strumenti che possano permettere alla loro attività di continuare a vendere anche in momenti critici.

Anche Forbes lo dice: “In questi mesi numerosi consumatori ordineranno online per la prima volta. L’opportunità di fidelizzare nuovi clienti è notevole. Le aziende che sapranno agire  tempestivamente nell’attivare l’e-commerce usciranno dalla crisi molto più forti di prima”.

La domanda che sorge spontanea è: come orientarsi in un mercato di crescenti offerte?

Nella situazione odierna numerose realtà propongono di realizzare e-commerce a “costo zero” in tempi record: ma è davvero così? Ed è sicuro per gli attori coinvolti? Continua a leggere per scoprire come tutelarti da possibili truffe così da poter attivare subito il tuo nuovo e-commerce.

  • Accertati che il progetto resti a te

Spesso le offerte di sviluppo di un e-commerce che richiedono un investimento irrisorio o che sembrano completamente gratuite nascondono clausole contrattuali che vincolano la struttura del tuo negozio online a siti internet appartenenti a terzi, con il rischio di non poter disporre liberamente di quanto si è acquistato e di non poterlo adattare in relazione all’evoluzione delle tue necessità.  Per questo è importante valutare soluzioni diverse, che permetteranno di sviluppare il tuo negozio virtuale senza vincoli o senza obbligarti a rifarlo da zero.

  • Verifica che ci sia un servizio di assistenza

Altro aspetto fondamentale è la presenza di un servizio di assistenza erogato da persone e non da bot online: se non viene garantito, il rischio è che, se non possiedi competenze tecniche a sufficienza, non sarai in grado di far partire il tuo negozio, perdendo così tempo e denaro. Sincerati che sia assicurato un servizio di supporto nelle attività di configurazione iniziale e, soprattutto, per la successiva gestione del negozio online. Questo aspetto fa la differenza tra un progetto di successo e un fallimento certo.

  • Attenzione alle sorprese

Sapere che tipo di investimento è richiesto nel breve e lungo periodo è fondamentale per comprendere se e quanto il progetto possa essere sostenibile per te.

Spesso le proposte che si trovano su internet definiscono con chiarezza i costi iniziali, tralasciando quelli di mantenimento fino al momento della firma del contratto o addirittura oltre. Attenzione soprattutto a chi propone la gratuità come risposta per far fronte alla situazione contingente. Il rischio è quello di trovarsi a dover pagare somme inaspettate al termine del periodo di emergenza.

  • Ricorda che nulla è gratis

Un progetto “a costo zero” può sembrare allettante, ma dovrebbe invece far scattare un campanello di allarme: è necessario fare attenzione alle offerte di sviluppo gratuite, perché di frequente celano, come detto in precedenza, il fatto di non assicurare alcun tipo di supporto nella realizzazione e tantomeno un servizio di assistenza nella gestione del tuo negozio online. Per vendere online, soprattutto se non lo hai mai fatto, non basta solo lo shop, ma serve anche un partner competente che ti possa accompagnare e consigliare.

  • Valuta sempre a chi ti stai rivolgendo

Questa situazione d’emergenza ha fatto fiorire numerose proposte di tutti i tipi e prezzi. Verifica sempre l’azienda che sta dietro l’offerta. Esperienza, tipo di organizzazione e, soprattutto, se ha sempre fatto questo lavoro o sta semplicemente cercando di speculare in un momento favorevole. In questo caso sarà molto difficile che possa garantire un livello di assistenza consono per far decollare il tuo nuovo negozio online.

Se stai pensando di aprire un e-commerce di consigliamo di leggere questo articolo sul progetto vicinoacasa.shop che risponde a tutte queste domande in modo trasparente.

(ARTICOLO PUBLIREDAZIONALE)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome