Scegliere un prestito: mutuo a tasso fisso o variabile?

Vuoi acquistare casa o ristrutturarla? Se desideri avere tutta la liquidità necessaria per questo genere di spese è possibile richiedere un mutuo

0
Soldi e casa
Soldi e casa

Vuoi acquistare casa o ristrutturarla? Se desideri avere tutta la liquidità necessaria per questo genere di spese è possibile richiedere un mutuo. Si tratta di una tipologia di prestito con lunghi periodi di ammortamento, anche fino a 30 anni. L’immobile da acquistare o da ristrutturare sarà ipotecato, in modo da fungere come ulteriore garanzia per il mutuo stesso. Il problema sta nel tipo di mutuo da scegliere, visto che le offerte sono numerose e spesso difficili da comprendere. La scelta principale consiste nella scelta della tipologia di tasso, tra fisso e variabile, in quanto sarà fondamentale nella determinazione della rata che sarà pagata per un lungo periodo si tempo, che generalmente si attesta intorno ai 20-25 anni, anche si ci sono mutui che si rimborsano anche in un periodo di tempo molto più lungo, ad esempio 30 anni. In particolare vogliamo parlare oggi del mutuo a tasso fisso. Cerchiamo di capire cosa significa e che vantaggi offre.

Il tasso di interesse sul mutuo

Quando si ottengono dei fondi in prestito, li si restituisce aggiungendo al capitale totale un interesse. Tale interesse è calcolato secondo dei tassi, ossia delle percentuali che si riferiscono a precisi indici bancari. Parlando in termini generali sono disponibili offerte di mutuo a tasso fisso o a tasso variabile: come dicono i termini il tasso fisso rimane identico per l’intera durata del periodo di ammortamento, che può arrivare sino a 30 anni; il tasso variabile invece si modifica, seguendo l’andamento dei mercati finanziari. In particolare il tasso variabile si basa sull’indice Euribor, un indice bancario a livello europeo. Oggi i mutui a tasso variabile offrono tassi più bassi rispetto a quelli con tasso fisso; si deve però considerare che i primi possono variare nel corso degli anni. Se si decide di accendere un mutuo di lunga durata appare abbastanza ovvio che un tasso fisso può mettere al riparo da eventuali problematiche a livello economico.

Generalmente la scelta viene effettuata in tal modo: se il mutuo è stipulato durante fasi economiche in cui il tasso di interesse è molto basso si tende a prediligere il tasso fisso, in prospettiva di un aumento dei tassi in futuro; mentre in periodi in cui i tassi di interesse sono più alti del solito si preferisce stipulare mutui a tasso variabile.

Modificare il tasso del mutuo

Alcuni istituti di credito concedono a chi accende un mutuo a tasso fisso di rinegoziare tale elemento. In pratica il cliente ha la possibilità di approfittare del tasso fisso per un certo periodo di tempo, ad esempio 3 o 5 anni. Se nel corso degli anni il tasso variabile appare più interessante, il cliente ha la facoltà di rinegoziare le condizioni del mutuo, ottenendo di applicare un tasso variabile al prestito che ha in atto. La medesima scelta è possibile anche nel caso di mutuo a tasso variabile, anche se non tutte le banche prevedono questo genere di opportunità.

Le credenziali per ottenere un mutuo

Prima di valutare la convenienza di un tasso di interesse è importante considerare il fatto che un mutuo è un tipo di prestito che non è garantito a chiunque. Le banche infatti verificano le credenziali del cliente, considerando il reddito annuo, il numero dei componenti della famiglia di cui fa parte, la disponibilità di altre entrate o di ulteriori proprietà immobiliari. Per poter ottenere un mutuo è necessario indicare tutti gli elementi precedenti alla banca, attraverso presentazione di documentazione che li comprovi. La banca considera anche l’età del contraente il mutuo, per poter valutare la durata del periodo di ammortamento in maniera realistica. Considerando tutti questi elementi il cliente ottiene una proposta per il mutuo, che riguarda la durata, il tasso di interesse, l’ammontare delle rate. Solo dopo aver ottenuto queste indicazioni è possibile valutare quale sia l’offerta migliore.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome