La scuola e il Coronavirus: lettera ai miei alunni | di Mattia Lancini

"Auspico ardentemente di potervi rivedere in classe (sui banchi di scuola), e cioè nell’unico luogo che, per natura, si addice al vostro percorso di crescita umana e culturale"

0
Mattia Lancini, professore

di Mattia Lancini* – Buon giorno ragazzi, un anno scolastico travagliato è appena giunto a termine. Mi sento in dovere di ringraziarvi per la disponibilità e per l’attenzione che avete dimostrato nei confronti della cosiddetta DAD (modalità didattica a distanza). Non è mia intenzione entrare nel merito, né tantomeno esprimere un giudizio definitivo su questa che, ad oggi, è poco più di una metodologia sperimentale e, come ogni sperimentazione che si rispetti, necessita di essere definita con maggiore rigore scientifico.

Mi limito a dire che la situazione emergenziale che abbiamo vissuto a causa della diffusione del Covid-19 ci ha sorpresi e provati, non solo da un punto di vista sanitario, ma anche da un punto di vista psicologico. Sono convinto che il lato peggiore e, allo stesso tempo paradossale, di un virus sia la sua imparzialità di giudizio. In questo senso, il non ha fatto eccezione. Al contrario, si è abbattuto come una scure sulla nostra regione (la Lombardia) e ha contagiato indistintamente giovani e vecchi, lasciando dietro di sé una scia di lutti con i quali stiamo ancora facendo i conti. Gli adolescenti come voi, inoltre, hanno pagato un prezzo altissimo.

In un articolo de Il Giornale del 3 maggio 2020 dal titolo: Macchè sdraiati. Bravi ragazzi. Luigi Mascheroni scrive: “[…] Si parla di tutti, tranne di loro: i ragazzi, fascia d’età 12-18 anni. Dimenticati e silenziosi. Eppure esemplari proprio perché silenziosi. È la generazione che soffre di più, ed è quella che sta mostrando il meglio. Altro che «sdraiati». Hanno rinunciato a tutto, più di tutti. […] Per più di due mesi sono stati immobilizzati, proprio nell’età in cui è più importante muoversi. Niente compagni a , niente sport, niente palestra, niente amori dei sedici anni, che sono i più belli, niente motorini, niente feste. Mille impedimenti, zero lamentele. Eroici senza esserlo, maturi senza maturità. […] Se agli insegnanti va fatto un monumento, ai ragazzi ne vanno fatti due. Per aver rispettato il lockdown senza essere di peso e perché-oltre ad aver perso un’intera stagione nella stagione indimenticabile della vita- quando usciranno troveranno macerie”. Vi sembrerà bizzarro, ma è proprio dalle macerie che dobbiamo iniziare a ricostruire una per il futuro. Il dato oggettivo su cui riflettere e dal quale ripartire è che, in modalità didattica a distanza, è stato possibile portare a termine il programma di terza, ad eccezione di alcuni elementi riguardanti la didattica della lingua e della letteratura italiana e le competenze di produzione testuale, che saranno ripresi all’inizio della classe quinta.

Ciò premesso, con l’obiettivo di consolidare gli apprendimenti posti in essere, ritengo opportuno che lavoriate nel periodo estivo, seguendo le indicazioni riportate di seguito. Nell’augurare a voi e alle vostre famiglie un sereno periodo di vacanze, auspico ardentemente di potervi rivedere in classe (sui banchi di scuola), e cioè nell’unico luogo che, per natura, si addice al vostro percorso di crescita umana e culturale. Desidero, inoltre, tornare a confrontarmi e ad interagire in presenza (fisica). La tecnologia ha fatto e continua a fare miracoli, ma non potrà mai sostituire la magica alchimia del rapporto docente-studente. Stiamo vagliando una serie di misure efficaci, atte a ripristinare la “normalità”. Per questa ragione e con un pizzico di sano ottimismo, sento che ce la faremo. Ci vediamo a settembre, non vedo l’ora!

Rovato, giovedì 18 giugno 2020

* Docente di lingua e letteratura italiana, presso l’istituto di Istruzione Superiore Lorenzo Gigli di Rovato

NOTA: TESTO INVIATO AGLI ALUNNI E PUBBLICATO SU BSNEWS CON IL CONSENSO DELL’AUTORE

CORONAVIRUS, CHIEDIAMO TAMPONI PER TUTTI PER FERMARE IL CONTAGIO! FIRMATE LA NOSTRA PETIZIONE

▶️ https://www.change.org/coronavirus-tamponi-per-tutti

Ultimo aggiornamento il 15 Luglio 2020 15:05

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 CORONAVIRUS: IDENTIKIT DEI SOGGETTI A RISCHIO (FONTE ISS)

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

8,43€
10,63
disponibile
18 nuovo da 4,10€
28,89€
29,99
non disponibile
2 nuovo da 24,99€
Ultimo aggiornamento il 15 Luglio 2020 15:05

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome