🔴 Don Loda torna a guidare la parrocchia di Castelletto… e attacca giornalisti e diocesi

Nuove polemiche dopo le pesanti accuse al governo, il pranzo in piazza durante il lockdown (con conseguente multa) e l'animata rimozione "per motivi di salute"

0
Don Gianluca Loda, foto sito Parrocchia Castelletto Leno

Dopo le pesanti accuse al governo, il pranzo in piazza durante il lockdown (con conseguente multa) e l’animata “rimozione per motivi di salute“, don Gianluca Loda torna a guidare la parrocchia di Castelletto di Leno. Il sacerdote, infatti, da giugno è nuovamente il reggente della parrocchia della frazione lenese (circa 2mila anime) e – tornato in sella – è passato subito all’azione.

Prima ha annuncato importanti lavori sulla chiesa parrocchiale (580mila euro subito e interventi programmati per altre centinaia di migliaia di euro). Poi, in contemporanea, è tornato ad attaccare chi lo aveva criticato, prendendosela in particolare con i giornalisti e i vertici della .

“Carissimi Castellettani – scrive il sacerdote nel numero 308 del bollettino che trovate a questo link – è proprio vero che la storia si ripete. Quando entri in un fatto della tua vita del tutto nuovo, in realtà scopri che è già successo qualcosa di simile ad altri prima di te. Moltissimi di voi sono stati in apprensione nei giorni scorsi per la mia salute. Mi avete telefonato, tempestato di messaggi.  Poi “il caso” del Parroco di Castelletto è uscito dai ristretti confini del pollaio in cui razzolano i giornalisti ruspanti di casa nostra, che mescolano fatti, con foto, gossip del momento e fake ed ecco l’articoletto marmellata-pattume è confezionato a puntino! Il fatto è andato oltre la pianura bresciana con le sue zanzare… ed ecco che sono stato subissato da persone da ogni parte d’Italia: in molti mi hanno promesso le loro preghiere, altri chiedevano spiegazioni, chi era a conoscenza dei fatti mi offriva tutto il proprio sostegno e la sua ammirazione.  Non è stato facile “smaltire” in pochi giorni centinaia tra telefonate e messaggi, soprattutto per uno come me, che utilizza il telefono il minimo necessario e quasi gli pesa il dover rispondere.  Che strano – conclude don Loda – tra tutte nessuna voce in contrario, nessun biasimo, nessuna perplessità! Un’ovazione di consensi. Vi assicuro che è stato un meraviglioso conforto!”.

Don Loda cita quindi un episodio (tratto da “I fioretti di don Bosco”) dal titolo “Don Bosco in manicomio!”, che si apre con questa frase: “Non solo le autorità civili molestavano il povero don Bosco e tentavano d’impedire lo sviluppo della sua Opera, ma anche i suoi colleghi ”.

E conclude il suo messaggio pubblicando in forma integrale un testo di Aldo Maria Valli, giornalista che riferisce di aver conosciuto in un viaggio ad Istambul (“Lo ringrazio perché pur non conoscendomi, ha colto nel segno la mia situazione e le cause che vi stanno sotto e che all’apparenza non emergono”) che si intitola: “Così don Gianluca è stato prelevato e portato via. Per il reato di ‘diverso pensiero”. Un articolo (sulla falsa-riga di quelli comparsi su alcuni siti complottisti dopo diverse settimane) che – dopo aver criticato in particolare la Diocesi di Brescia – si conclude con questa frase: “In questo paese chi pensa con la propria testa, e dice quel che pensa, e pensa in modo diverso rispetto al pensiero dominante, da un momento all’altro, pur non avendo infranto la legge, può essere (usiamo le belle parole della curia bresciana) ‘accompagnato in un percorso di verifica e di sostegno che gli consenta un pieno ristabilimento’. Non vi sentite più sicuri?”.

Per completezza d’informazione, il comunicato della diocesi, che aveva portato alla sua temporanea sostituzione, così recitava: “Alcuni comportamenti di don Gianluca Loda negli ultimi giorni sono frutto di un evidente disagio personale. In questo frangente, il Vescovo e i suoi collaboratori, dopo un momento di ascolto e con la consulenza del medico curante, hanno concordato con don Gianluca di mettere in atto una serie di azioni per recuperare al più presto una condizione personale più serena. Nelle prossime settimane, pertanto, l’attuale parroco di Castelletto di Leno sarà assente dalla parrocchia e sarà accompagnato in un percorso di verifica e di sostegno che gli consenta un pieno ristabilimento”.

, CHIEDIAMO TAMPONI PER TUTTI PER FERMARE IL CONTAGIO! FIRMATE LA NOSTRA PETIZIONE

▶️ https://www.change.org/coronavirus-tamponi-per-tutti

Ultimo aggiornamento il 1 Agosto 2020 19:41

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

🔴 CORONAVIRUS: IDENTIKIT DEI SOGGETTI A RISCHIO (FONTE ISS)

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

7,42€
7,60
disponibile
13 nuovo da 3,30€
24,99€
28,99
non disponibile
1 nuovo da 24,99€
1 usato da 24,49€
Amazon.it
Spedizione gratuita
228,00€
239,00
disponibile
1 nuovo da 228,00€
Ultimo aggiornamento il 1 Agosto 2020 19:41

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome