Mascherine personalizzate per proteggersi… con gusto

Nelle vie delle nostre città è sempre più comune vedere mascherine personalizzate con il logo di un brand famoso o realizzate con tessuti particolari ed accattivanti

0
Mascherina personalizzata, foto da ufficio stampa

Milano, Roma, Napoli e Firenze: nelle vie delle nostre città è sempre più comune vedere mascherine personalizzate con il logo di un brand famoso o realizzate con tessuti particolari ed accattivanti. Dalle grandi case di moda, passando per i siti online arrivando fino i piccoli laboratori artigianali, sono in molti ormai ad aver deciso di iniziare a produrre mascherine, non quelle professionali ovviamente, ma quelle realizzate in cotone, poliestere o Tessuto Non Tessuto (TNT).

Infatti, indossare solo la mascherina chirurgica blu, può stancare dopo un po’ di tempo, anche perché non è stata immaginata per essere portata da milioni di persone in giro per la strada, bensì proteggere pazienti all’interno di strutture mediche. Per questo, mascherine personalizzate lavabili con logo possono aiutarci a rendere una buona pratica sociale (utilizzare una mascherina chirurgica protegge le persone intorno a noi) più gradevole.

Mascherine con logo, con scritte o personalizzate con varie fantasie possono essere infatti utilizzate all’esterno di quella chirurgica, aggiungendo un tocco personale ad uno strumento che rimarrà presente nelle nostre vite ancora per diversi mesi. Non tutte sono riutilizzabili allo stesso modo, quindi si consiglia di informarsi precedentemente all’acquisto sul tipo e il numero di lavaggi consigliati.

Se invece si hanno gusti più tradizionali, stampare mascherine monocolori o con fantasie classiche può essere una scelta migliore, spostandosi per esempio su mascherine stampate a righe, con temi floreali o a pois. Queste mascherine personalizzate lavabili possono essere utili da indossare anche per occasioni più formali, come matrimoni o cerimonie.

Inoltre, queste mascherine in cotone o tessuto OEKO-TEX potrebbero tornare utili anche in futuro quando, una volta passata l’emergenza, torneremo a viaggiare in quelle città della Cina o del Sud Est Asiatico in cui l’uso delle mascherine era già diventata un’abitudine quotidiana della popolazione locale. Infatti, in città come Pechino o Bombay, a causa dell’inquinamento atmosferico, gli abitanti utilizzano mascherine con filtro per proteggersi dalle polveri sottili, anche in questo caso le mascherine non professionali possono essere poste all’esterno della mascherina per personalizzarla.

In Italia ci siamo abituati in fretta e forse più che in altri paesi europei, le mascherine hanno già preso piede tra la popolazione. Per questo ci siamo già accorti che indossando la mascherina per alcune ore si averte un fastidio all’orecchio, se l’elastico è troppo stretto per le dimensioni della propria testa. Per fortuna ci sono diversi modelli e dimensioni e solo pochi danno fastidio mentre si indossano

Per ovviare a questo problema si può optare per mascherine con lacci annodabili a proprio piacimento o a sostegni da apporre dietro la nuca che aiutano ad allentare la pressione sulle orecchie.

Anche questo gadget di supporto potrebbe risultare utile per chi, al momento o in futuro, avrà esigenza di viaggiare con l’aereo, magari con un volo intercontinentale di molte ore dove non è possibile togliersi la mascherina, se non per bere o mangiare uno snack.

Se vi è venuta voglia di ordinare una mascherina personalizzata o il sostegno da apporre dietro la nuca, andate a vedere il sito di Maxilia.it.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome