Gli irresistibili cocktail estivi a base di Champagne, impugna il tuo bicchiere e preparati ad uscire

Degustazione di Champagne: assoluto o in un cocktail, tutta questione di stati d’animo

0
Bottiglie di Champagne, foto generica
Bottiglie di Champagne, foto generica

Degustazione di Champagne: assoluto o in un cocktail, tutta questione di stati d’animo

Estate fa rima con mare, tramonti mozzafiato e bollicine ghiacciate. Immagina di sorseggiare una Dom Perignon perfettamente freddata versata su una deliziosa miscela di frutti di bosco e un tocco di miele. Delizioso. Oppure di correggere un negroni con lo Champagne, o ancora unirlo ad un pestato come il classico cocktail dell’estate, il mojito.

Per i puristi del principe delle bollicine, lo Champagne va bevuto rigorosamente da solo, freddo, e in accompagnamento a fragole ed eventualmente del cioccolato, meglio se al latte. Ma la sua popolarità negli ultimi anni lo vede sempre più protagonista dei cocktail, anche e soprattutto in sostituzione del suo “rivale” italiano, il prosecco.

Una scelta non esclude l’altra, gustare lo Champagne nel suo flûte o miscelato con altri ingredienti che contribuiranno ad esaltare il suo inconfondibile sapore è solo questione di momento giusto e stato d’animo.

Le soluzioni di cocktail preferite d’estate

Una soluzione che riesce a mettere d’accordo davvero tutti, sia i puristi dello Champagne che gli avanguardisti, prevede la preparazione di una purea di frutti di bosco semplicemente frullati in un flûte ghiacciato, quindi versare lo Champagne ghiacciato sul composto di frutta e guarnire con un rametto di timo e un velo di miele. La non aggiunta di altri alcolici rende questo finto cocktail gradito praticamente a tutti.

Un altro cocktail molto rinomato a base del frizzante più prezioso al mondo è il mimosa. Esso è in genere preparato con 2 parti di succo d’arancia e 1 parte di champagne. Molte volte, il sapore dello Champagne è sopraffatto dal succo d’arancia, quindi si può optare anche per un succo di frutta meno persistente, come quello alla fragola, alleata d’elezione dello champagne. I mimosa sono perfetti per il brunch o il pranzo, così come per un party in piscina o in terrazza al calar del sole.

Se invece ami i mojitos e lo champagne, questo sarà il cocktail dei tuoi sogni. Inizia pestando lo zucchero di canna con il lime e una piccola porzione di menta, poi aggiungi la soda ed il rum e solo alla fine lo champagne ghiacciato. Aggiungere poi qualche fogliolina di menta intera. Questo cocktail è stato reso celebre dallo scrittore Ernest Hemingway che lo conobbe a Cuba ed esportò in giro per il mondo. Siamo sicuri che questa piccola correzione con lo champagne avrebbe ricevuto anche il consenso di un intenditore come il maestro.

Lo champagne dovrebbe essere sempre freddo per avere cocktail estivi perfetti? Assolutamente. Immagina di sederti sul bagnasciuga, con il sole alto in cielo, sorseggiando un bicchiere di champagne caldo, non è proprio il massimo vero? Non possiamo definirlo un cocktail estivo a base di champagne se è caldo. Quindi attenzione alle materie prime e alle loro temperature ottimali.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome