🐶 Cani, gatti e non solo… in movimento | 🐶 ANIMALI & ANIMALI /32

Per tutte le persone amanti del last minute e delle fast decisions è DOVEROSO informarsi presso le compagnie di trasporto sugli obblighi, le norme sanitarie ed i tariffari che si devono rispettare per viaggiare con gli animali

0
Un gatto nel trasportino, foto Pikist

di Sara Ferrari – Se siamo pronti per il nostro periodo di relax avremo sicuramente scelto e organizzato non solo la destinazione ma anche come poterla raggiungere. Se così non fosse, per tutte le persone amanti del last minute e delle fast decisions è DOVEROSO informarsi presso le compagnie di trasporto sugli obblighi, le norme sanitarie ed i tariffari che si devono rispettare per viaggiare con gli animali.

Auto, treno, aereo o traghetto?

Abbiamo deciso di spostarci in macchina verso il nostro agognato paradiso? Per andare in vacanza con gli animali il mezzo di trasporto preferito è in effetti la macchina. Superfluo dirlo ma importante ricordarlo, portate acqua e croccantini e non lasciate mai l’animale in auto mentre fate una sosta per evitare i colpi di calore. Attenzione anche a permettere al nostro amico di mettere la testa fuori dal finestrino: c’è il rischio di otite.

Se invece abbiamo scelto il treno è bene sapere che in generale gli animali di piccola taglia viaggiano gratuitamente senza prenotazione mentre animali di taglia superiore pagano un biglietto scontato o un “supplemento animale” e devono essere tenuti sempre al guinzaglio e dotati di museruola. Obbligatorio per tutti avere il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario da esibire al momento dell’acquisto del biglietto e al controllore durante il viaggio.  Senza questi documenti si è sanzionati con una multa e costretti a scendere alla prima fermata. Ci possono essere alcuni vincoli relativi agli orari ovvero l’impedimento a viaggiare con animali domestici nelle fasce orarie maggiormente frequentate dai pendolari. Con Trenitalia ad esempio ci sono limitazioni per gli spostamenti nelle prime ore del mattino e nel tardo pomeriggio. Sui treni Italo sono ammessi gratuitamente con il trasportino , ed altri animali con peso inferiore ai 10 chilogrammi. E’ necessario anche qui avere il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e per quelli di grandi taglie, che devono essere tenuti al guinzaglio in appositi spazi sulle carrozze, deve essere effettuata la prenotazione, fattibile sino a 2 ore prima dell’orario di partenza del treno scelto.  In genere è possibile viaggiare con uno o due animali a testa ed è dunque importante informarsi con la specifica azienda.  Svincolato dalle limitazioni previste per gli animali è il cane guida per le persone non vedenti che viaggia gratuitamente su tutti i treni senza alcun obbligo.

Se avete in programma di volare sappiate che gran parte delle compagnie accetta animali domestici a bordo, tuttavia, ognuna ha il proprio regolamento e proprie regole interne in riferimento a dimensioni dei trasportini, alla possibilità o meno di far sgranchire le zampe durante il viaggio e così via. È altamente consigliato mettersi direttamente in contatto con il centro clienti prima della partenza– normalmente è consentito un numero limitato di animali domestici a bordo dello stesso volo. Importante anche l’età dell’animale, cioè essere certi che abbia più di 3 mesi.  Cani e gatti con età inferiore a questa non sono ammessi in aereo così come non sono accettati animali in calore e animali in gravidanza. Quando si decide di partire volando in compagnia di animali è necessario dover rispondere a un enorme dilemma che infligge qualsiasi proprietario: meglio in cabina o in stiva?

Sono sempre più numerose le compagnie aeree che permettono ai propri passeggeri di trasportare in cabina animali, a patto che abbiano un peso non superiore ai 10 kg, compreso il trasportino (anche se alcune compagnie non accettano animali che superino i 6-8 kg). Qualora il nostro amico a quattro zampe abbia un peso maggiore dovrà viaggiare in stiva. A seconda dell’alloggio per il volo ci saranno accortezze da porre in essere come non dargli da mangiare fino a 6 ore prima della partenza ed altri aspetti che il veterinario e la compagnia aerea sapranno darvi.

Per quanto riguarda i costi, orientativamente, ha un prezzo inferiore il viaggio in cabina rispetto alla stiva.

Se invece la traversata in traghetto fa per voi allora sappiate che è possibile viaggiare per mare anche per gli animali domestici. Per essere ammessi a bordo è richiesto il pagamento di un biglietto ridotto per il trasporto e il rispetto delle normative igienico sanitarie in vigore. In alcuni casi è possibile l’uso di una gabbietta e la permanenza in cabina (si consiglia uso esclusivo della stessa), ma, nella maggior parte delle situazioni, dovranno essere sistemati in area riservata. Bisogna sempre essere muniti di documentazione sanitaria e pappa, mentre l’acqua è a bordo. In qualità di proprietari siete voi che vi dovete occupare dell’accudimento durante il trasporto.

Quando si parla di taglia degli animali d’affezione, in particolare in relazione ai cani poiché è più raro che un micio o furetto superi i 10 kg, non è sempre chiaro quali siano i parametri di riferimento per chi non è un veterinario o esperto, così un piccolo vademecum sulla taglia può aiutare:

Di che taglia è il tuo cane?

– cani sotto i 5 kg ,Toy
– cani di piccola taglia, non superiore a 10 kg
– cani di media taglia, superiore a 10 fino a 25 kg
– cani di grande taglia, superiore a 25 fino a 45 kg
– cani di taglia gigante, non inferiore a 45 kg

Queste le categorie standard riferite ad un cane adulto.

Ricordiamoci che durante il viaggio siete voi i responsabili dell’animale: non dovrete mai lasciarlo solo né permettergli di infastidire gli altri passeggeri. Non tutti li amano, o non hanno ancora imparato ad amarli, e ci potrebbe essere qualcuno affetto da allergie o altri disturbi, per cui è doveroso essere sempre rispettosi.

SITI UTILI

Traghetto http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_5.jsp?area=cani&menu=viaggiare

Aereo https://www.aeroporto.net/info/volare-cani-gatti-aereo/

Treno https://www.thetrainline.com/

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA CLICCANDO QUI

CHI SONO?

Sara Ferrari Sara Ferrari… Laurea presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Brescia come educatore e specializzazione in colloqui clinici ed attività consultoriali presso l’Università Cattolica passando per il corso di perfezionamento in Psicologia Clinica perinatale. La formazione professionale improntata agli studi psico-socio-educativi è stata applicata lavorando in servizi formativi ed educativi, in particolare in centri rivolti a minori per prevenzione del disagio ed alle famiglie per interventi di riduzione dell’abbandono scolastico.La passione per il gioco con gli animali, che sono per me la dimensione della pace, insieme all’attrazione per l’osservazione e la comunicazione sono i fuochi che mi animano.

Ultimo aggiornamento il 5 Agosto 2020 13:50

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

20,79€
disponibile
1 nuovo da 20,79€
Amazon.it
Spedizione gratuita
4,25€
7,43
disponibile
15 nuovo da 3,30€
Ultimo aggiornamento il 5 Agosto 2020 13:50

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome