Bus, per le aziende 20 milioni di buco e sul distanziamento ora si rischia il caos

A dirlo è l'Agenzia Tpl, guidata da Claudio Bragaglio, che in una nota dà conto dell'incontro di stamane con i rappresentanti sindacali del settore

0
Autobus di Brescia Trasporti, foto generica
Autobus di Brescia Trasporti, foto generica

Circa 20 milioni di euro. A tanto ammontano le mancate entrate delle aziende di trasporto pubblico nel Bresciano a causa del lockdown dei mesi scorsi. A dirlo è l’Agenzia Tpl, guidata da , che in una nota dà conto dell’incontro di stamane con i rappresentanti sindacali del settore, rassicura sui conti 2020 (dopo la conferma del contributo della Provincia), esprime preoccupazione per quelli del 2021 e sottolinea come una veloce decisione di Governo e Regioni sulla questione dei distanziamenti su mezzi pubblici sia “essenziale per evitare il caos nell’apertura delle scuole”.

Di seguito il comunicato integrale dell’Agenzia e quello successivo della Provincia.

IL COMUNICATO DELL’AGENZIA TPL

Il Presidente dell’Agenzia del TPL di Brescia, Claudio Bragaglio e due dei componenti dell’Ufficio Tecnico nelle persone dell’arch. Alessio Gerace e dell’arch. Francesco Mazzetti, mercoledì 26 agosto u.s., hanno incontrato le Organizzazioni Sindacali dei Trasporti per un confronto in merito alla situazione riguardante il Trasporto pubblico Locale e l’avvio dell’anno scolastico di metà settembre.

All’incontro erano presenti esponenti delle Segreterie di categoria: per la Fit-Cgil Mauro Ferrari, per la Filt-Cisl Mario Viscardi, per la Uil-Trasporti Alberto Gasparini, l’Ugl Salvatore Riccio e per la FAISA-Cisal Stefano Bianchetti.

Il confronto si è sviluppato in maniera aperta e costruttiva esaminando sia i risultati positivi che le criticità del TPL. In particolare il Presidente ha aggiornato i dati della situazione economica, anche a seguito della conferma da parte del Presidente della Provincia di Brescia dott. Samuele Alghisi dello stanziamento previsto comprensivo anche dell’ultima trance (complessivamente per un importo di circa 2,5 mln di euro). Al tempo stesso è stata evidenziata la rilevante difficoltà che riguarda il 2021, non avendo certezze di risorse e dovendo far fronte anche a difficoltà riguardanti le Aziende del TPL nell’ordine dei 20 mln del 2020 di mancati introiti della bigliettazione, durante il periodo di confinamento per il Covid-19.

In particolare l’attenzione si è rivolta anche all’incontro che si era appena concluso tra Governo, Regioni e CTS, in quanto non è stata trovata una conclusione unitaria sulla questione dei distanziamenti su mezzi pubblici. Tema essenziale anche per l’organizzazione del TPL di Brescia e per evitare il caos nell’apertura delle scuole.

Risulta inoltre indispensabile che le risorse erogate dal Governo per il Trasporto non siano impegnate prevalentemente per le grandi infrastrutture in quanto l’emergenza riguarda il sistema del TPL, inteso come Aziende e livelli occupazionali del personale.

Da parte dell’Agenzia e delle OO.SS. è stata ribadita l’assoluta necessità di trovare una mediazione tra le posizioni divaricanti espresse in precedenza dal Governo con il DPCM del 31 luglio scorso e la successiva Ordinanza di Regione Lombardia che definiscono criteri con notevoli differenziazioni riguardanti la potenzialità di trasporto per i mezzi pubblici.

Anche perché, come è stato rilevato anche dalle OO.SS., diventa assolutamente insostenibile con riferimento ad eventuali sovraffollamenti, una attribuzione di responsabilità degli autisti e del personale.

Da parte loro le OO.SS hanno espresso un apprezzamento riguardante la fase di avviamento e confronto dei vari soggetti al tavolo del Prefetto (Web team), ma hanno anche segnalato come in una fase successiva si siano presentate criticità e inadeguatezze. Anche per questo era stata fatta da parte del Capo di Gabinetto la proposta di una convocazione di un apposito tavolo ristretto di confronto con le OO.SS., alla presenza del Prefetto dott. Attilio Visconti, ma, è stato rilevato, come a distanza di molto tempo tale convocazione non sia ancora avvenuta.

Gli esponenti sindacali hanno informato l’Agenzia anche delle loro iniziative che sono all’esame per affrontare varie situazioni problematiche.

Le OO.SS hanno quindi sollecitato sia l’Agenzia che il Tavolo del Prefetto ad operare in modo tale che vengano affrontati i problemi evidenziati anche dall’Ufficio Scolastico Provinciale creando così le condizioni per un’apertura positiva dell’anno scolastico.

IL COMUNICATO DELLA PROVINCIA

Si è svolto questa mattina, nella sede di Palazzo Broletto, un incontro tra il Presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi, e i rappresentanti delle sigle sindacali relativamente al trasporto pubblico locale.

Diversi i temi trattati durante l’incontro, a partire dalla preoccupazione per i tagli al TPL, sui quali la Provincia ha subito dato rassicurazioni, comunicando che anche quest’anno saranno garantite risorse proprie utili al servizio.

Anche la pandemia è stata al centro del confronto, sia per le conseguenze causate dall’emergenza sia per la gestione del trasporto nel post emergenza, sul quale le sigle sindacali hanno chiesto maggiore chiarezza e un costante confronto, attraverso un tavolo dedicato, con gli attori coinvolti.

“Recependo le istanze giunte dai Sindacati – ha dichiarato il Presidente Alghisi – convocherò a breve un tavolo di lavoro al quale sarà mia cura invitare anche Comune di Brescia e Associazione Comuni Bresciani, in modo che si possano condividere strategie comuni per la gestione e la programmazione del TPL”. Soddisfatti i rappresentanti sindacali.

“Dopo il proficuo confronto odierno – hanno dichiarato le OO.SS. – auspichiamo che nel prossimo incontro si definiscano le basi per la costituzione di un tavolo di lavoro stabile  che coinvolga anche l’Agenzia del TPL su progettazioni di lungo periodo”.

Erano presenti a Palazzo Broletto:

Mauro Ferrari, FILT CGIL

Alberto Gasparini, UILT TRASPORTI

Salvatore Riccio, UGL FNA

Stefano Bianchetti, FAISA CISAL

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 14 Gennaio 2021 16:18

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome