La scuola a Ospitaletto è pronta: tutti in presenza e da subito, poi il pedibus e la mensa

Nei prossimi giorni sono previste le assemblee con i genitori da parte della dirigenza scolastica per illustrare nei dettagli l’organizzazione logistica di ingresso e uscita

0

Il covid non ferma la a Ospitaletto. Grazie alla sinergia tra l’amministrazione comunale, la dirigenza scolastica, gli uffici e tutti gli attori coinvolti, dopo lunghi mesi di stop si tornerà regolarmente in aula.

Per farlo queste settimane sono state all’insegna degli interventi edilizi più importanti, dopo l’investimento approvato nei mesi scorsi e che ha visto la realizzazione degli spazi idonei, con numerosi abbattimenti di muri per creare aule a norma e nuove aree in grado di consentire il corretto distanziamento. Un impegno non indifferente, che ha visto l’amministrazione guidata dal sindaco in prima fila per il reperimento e lo stanziamento dei fondi necessari, di concerto con la dirigenza scolastica. Interventi che hanno coinvolto gli uffici tecnici con lavori strutturali alla scuola d’infanzia Tovini con adeguamento degli spazi interni ed esterni per ottimizzare il distanziamento degli alunni e la formazione di aree sicure con ingresso scaglionato. Lavori anche sulla Primaria Canossi con altrettante demolizioni di pareti, creazione di nuovi spazi, una nuova area esterna di ingresso su parco Baden Powell, così come per la Secondaria di via Ghidoni con demolizione pareti interne nel piano secondo. Oltre agli interventi edilizi, è stato effettuato l’acquisto di arredi per le scuole materne, armadi e carrelli divisori. Gli investimenti per queste opere ammontano a 84.800 euro.

Oltre agli interventi edilizi e agli arredi il Comune garantirà, tramite affidamento ad una ditta esterna, il personale necessario per la sorveglianza durante la pausa mensa, nonché la gestione dei servizi pedibus, anticipo scuola primaria, sorveglianza scuolabus e di supporto per la pulizia ed igienizzazione costante di bagni, aule e spazi comuni, compresa la relativa fornitura dei necessari presidi DPI; il tutto per una spesa complessiva di oltre 66mila euro. Sono stati inoltre adottati i provvedimenti avanzati dai servizi Sociali e della polizia locale per una corretta gestione dell’organizzazione dei percorsi stradali, attraversamento e sicurezza per gli studenti.

Nei prossimi giorni sono previste le assemblee con i genitori da parte della dirigenza scolastica per illustrare nei dettagli l’organizzazione logistica di ingresso e uscita. Si partirà con gli ingressi scaglionati per la primaria, dieci minuti tra una fascia di età e l’altra, ma tutte regolarmente in aula entro la mezz’ora tra le 8 e alle 8.30 così da facilitare anche il compito eventuale ai genitori con figli in classi diverse.

“Siamo pronti, c’è voglia di tornare e come amministrazione abbiamo fatto davvero tanto e ribadiamo che questo non sarebbe stato possibile senza il prezioso lavoro di rete costruito con la dirigenza scolastica, gli uffici comunali, in particolare dei servizi sociali e dell’ufficio tecnico. Si partirà a settembre con una prima fase di rodaggio delle nuove regole di accesso e sicurezza, per arrivare con l’inizio del mese di ottobre all’attivazione di tutti i servizi, mensa inclusa, garantendo il tempo scuola pieno per tutte le classi. Un lavoro durato mesi, ma che alla fine ha dato i suoi frutti” commenta l’assessore all’Istruzione Chiara Raza.

In particolare, la scuola ha comunicato che per il PEDIBUS la richiesta è di iniziare il servizio il giorno 23 settembre sempre per consentire il consolidamento/aggiustamento delle procedure formulate. Così come per lo SCUOLABUS la richiesta è di iniziare il servizio il giorno 23 settembre. Mentre per la mensa la richiesta è di iniziare il servizio per la Scuola dell’Infanzia il giorno 21 settembre e per la Scuola Primaria il giorno 1 ottobre.

Per il sindaco Giovanni Battista Sarnico: “L’impegno dell’amministrazione in questi mesi non è mai mancato, sia nel reperimento dei fondi necessari per attuare tutti i lavori di edilizia per ingrandire aule, ripristinare spazi creandone anche di nuovi e poter così garantire un diritto fondamentale per i nostri ragazzi: tornare a scuola, ritrovare relazioni, compagni e insegnanti. Abbiamo fatto tutto, ma dobbiamo ribadire che dovranno in ogni caso sempre esserci tutte le più piene condizioni di sicurezza sempre, per tutelare tutte le persone che frequentano la scuola, dagli studenti, ai docenti, passando per gli operatori del comune”.

MASCHERINE CONTRO IL , LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Guanti in lattice con polvere taglia S - 100 pezzi
18,60€
19,09€
disponibile
3 new from 18,60€
Ultimo aggiornamento il 21 Dicembre 2020 09:28

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome