Appalti pubblici: la certificazione SOA

Per un’azienda, la possibilità di partecipare ad appalti pubblici è comprovata dalla certificazione SOA (Società Organismo di Attestazione) che qualifica l’impresa a partecipare agli appalti pubblici e conferma la presenza di tutti i requisiti necessari alla contrattazione pubblica

0
Cantiere, foto generica da Pxhere

Per un’azienda, la possibilità di partecipare ad appalti pubblici è comprovata dalla certificazione SOA (Società Organismo di Attestazione) che qualifica l’impresa a partecipare agli appalti pubblici e conferma la presenza di tutti i requisiti necessari alla contrattazione pubblica. L’azienda Sogem di Brescia, specializzata in pronto intervento su pozzi, cabine metano, manto stradale, ne è in possesso dal 2002.

Cos’è la certificazione SOA

La Certificazione SOA è un attestato obbligatorio che convalida la capacità economica e tecnica di un’impresa di concorrere per l’esecuzione di appalti pubblici di lavori di importo maggiore a € 150.000,00 e inoltre certifica la presenza di tutti i requisiti necessari all’esecuzione dei lavoro.

La Certificazione SOA ha validità di cinque anni (previa conferma di validità al terzo anno) e viene emessa, da Organismi SOA appositamente autorizzati, al termine di un’approfondita valutazione dei requisiti imposti dalla legge.

Nello specifico vengono considerati i  lavori eseguiti negli ultimi dieci anni e i cinque migliori documenti di reddito tra gli ultimi dieci approvati e depositati.

La SOA  qualifica l’impresa a partecipare agli appalti pubblici in categorie di opere e classifiche di importo, entrambe commisurate alle capacità ed all’esperienza che l’azienda ha dimostrato all’Organismo di Attestazione.

In particolare, le categorie di opere sono 52:

13 riguardanti opere di carattere generale

39 riguardanti opere specializzate

L’azienda Sogem ,specializzata da 40 anni nel campo dei lavori stradali, della realizzazione e della manutenzione di reti fognarie, metanodotti e acquedotti, si appresta a proseguire il proprio percorso di crescita puntando sempre sull’efficienza e la competenza, rientra nella categoria opere di carattere generale, ovvero OG 6V per  Acquedotti, gasdotti, oleodotti, opere di irrigazione e di evacuazione.

Dall’Albo dei costruttori alla SOA

Prima dell’attestazione SOA  per partecipare agli appalti pubblici era necessario esser iscritti all’Albo Nazionale dei Costruttori.

Con il nuovo d.lgs 163 Codice dei Contratti Pubblici del 2006 il sistema di qualificazione si rinnova ma solo nel 2011 entra in vigore il nuovo “Regolamento” SOA, non troppo diverso dal precedente sistema di qualificazione.

Dunque, ogni impresa appartenente al settore delle costruzioni che desideri concorrere a bandi di gara indetti dalle amministrazioni pubbliche ai fini di appaltare lavori di importi maggiori di € 150.000,00, è obbligato ad ottenere la Certificazione SOA.

Molti soggetti sono autorizzati ad emettere la Certificazione SOA (Organismi di Attestazione), ma vista la delicatezza del tema e i numerosi requisiti da verificare è sempre bene avvalersi di un consulente esperto e qualificato.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome