🔻 Brescia, i vicoli del silenzio 🔺DAL GRUPPO G9

Quando si cammina lungo le vie, in mezzo alla gente, abbagliati dalle luci, attirati dai segnali e dalle immagini, può prevalere in noi il desiderio di svuotare i sensi e i pensieri...

0
Tra Vicolo San Clemente e Vicolo Lungo, foto da Gruppo G9

di Gloria Berardi – La modernità è l’avvento del rumore. Soprattutto negli anni Cinquanta e Sessanta è penetrato nella vita quotidiana. Ha scritto Picard: Nulla ha tanto mutato la vita quotidiana quanto la perdita del silenzio. Rumore mascherato da agio, ricchezza e prepotenza: radio, televisioni, elettrodomestici cellulari, altoparlanti, musiche a bomba da auto e appartamenti, moto, camion, ambulanze, cantieri, allarmi, movide, festival notturni. Se questi rumori cessassero all’improvviso, per un momento, sentiremmo il cuore della città fermarsi.

Non siamo più capaci di vivere il  silenzio, diventato come  una rarità da ricercare, da ascoltare e da vivere come spazio,  luogo tranquillo per pensare, riposare, rilassarsi e svuotare i sensi e la testa; silenzio che però si può trovare anche in una città rumorosa come Brescia.

Silenzio,  non come assenza di rumore, ma come luogo per concentrarsi, smettere di sentire e  per cominciare ad ascoltare, spazio per ridare voce all’essenziale, dimensione più vera di noi stessi e del nostro vivere.

Quando si cammina lungo le vie, in mezzo alla gente, abbagliati dalle luci, attirati dai segnali e dalle immagini, può prevalere in noi il desiderio di svuotare i sensi e i pensieri.

Si sogna di essere  catapultati in un’altra dimensione  spazio – temporale, dove regnino  il silenzio ed il lento passare del tempo.

Quando pensiamo ai “luoghi del silenzio” il nostro pensiero corre a monasteri o a spazi mistici o a cime di alte montagne

Però ci sono luoghi vicini che lo custodiscono, per fare in modo che noi possiamo scovarlo e assaporarlo  anche per pochi attimi, dove ascoltarlo diverrà un vero e proprio atto spirituale.

Luoghi che possiamo trovare anche nel centro storico di Brescia. Infatti, da piazza del Foro, imboccando il  vicolo Lungo, una suggestiva  viuzza che conserva  antichi  richiami romani, si è catapultati in uno spazio asincrono.

Percorrendone l’andamento irregolare, scortati  da  mura dense e da una  serie di archetti murati di  origine  misteriosa, si è invasi da una  quieta ed inspiegabile atmosfera .

L’unico rumore che si percepisce è quello rilassante dell’acqua della fontana semicircolare posta nella parete, dove la viuzza si innesta in una sinuosità del vicolo San Clemente.

Proseguendo lungo quest’ultimo, sotto il vigile sguardo dei mascheroni-mensole del cornicione di coronamento di un palazzo,  si giunge  ad un quadrivio  ricco di elementi architettonici.

In quel  punto si deve operare una scelta tra  via Gambara e i vicoli  San Clemente (al n.  25 una targa ricorda che quella fu dimora del pittore Alessandro Bonvicino, detto il Moretto) e S. Paolo: c’è chi ritiene che questo sia il vero tracciato del decumano massimo, invece di via Musei.  Lungo quale percorso continuare,  per  godere della tranquillità, rallentare, ascoltare e soprattutto stare soli con se stessi?

– La casa dove visse Il Moretto (vicolo san Clemente n- 25), foto da Gruppo G9

Viuzze che sembrano non aver subito il passare del tempo, dove chi le percorre in pieno giorno si immerge nel silenzio. Piccoli luoghi che lo valorizzano e lo custodiscono, per aiutarci in un temporaneo  decondizionamento dalle frenesie del vivere umano.

No auto, no negozi e bar, solo porte di case in muri di cinta che paiono quelli  di una fortezza, custode di uno spazio privilegiato: per liberare ciò che, in un mondo che ci appare sempre più disorientante, il nostro spirito tiene  segregato in una gabbia di ferro, come la fatica del vivere, per ritrovare un rapporto soddisfacente dell’individuo con se stesso e con l’ambiente.

Proseguendo per il  Vicolo San Paolo ci si inoltra nelle stradine ad impianto romano della “Colonia Civica Augusta Brixia” . E’  un vicolo stretto e silenzioso che unisce via Veronica Gambara con  Piazza Tebaldo Brusato delimitato da interessanti case, su una delle quali si leggono tenui affreschi del XV secolo. L’interno, di poco successivo, ha cortili e gentili loggette.

Il vicolo piegava verso nord congiungendosi con la Contrada di Santa Giulia, ora via Musei, mentre a sud  fiancheggiava il complesso monastico di San Paolo, che dopo vari cambi d’uso, è ora un istituto assistenziale

Verso  Piazza Tebaldo Brusato, ex piazza mercato Nuovo, la viuzza sembra biforcarsi ed il percorso alla destra  prendeva il nome di vicolo Paradiso, denominazione derivante da una immagine dipinta sul muro, rappresentante la gloria dei Santi in cielo:  un mondo immateriale, non soggetto al trascorrere del tempo, dominato da pace e felicità.

Sarà dopo l’Unità d’Italia che tutta la stradina prenderà  l’attuale indicazione: è arrivata fino ad oggi  mantenendo in   serbo un tesoro, la dolcezza della città.

Lacerti di affreschi su una facciata in Vicolo San Paolo, foto da Gruppo G9

Articolo a cura del gruppo Gruppo 2009 / G9. Ulteriori informazioni sul sito www.gruppo2009.it

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA A QUESTO LINK

Ultimo aggiornamento il 16 Ottobre 2020 12:40

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

19,99€
disponibile
1 nuovo da 19,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
11,88€
12,40
disponibile
19 nuovo da 11,88€
Amazon.it
Spedizione gratuita
16,99€
disponibile
1 nuovo da 16,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 16 Ottobre 2020 12:40

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome