Centrosinistra, un laboratorio bresciano | di Paolo Pagani*

Non è ancora troppo tardi per dare alla Valle una viabilità moderna e potenziare il trasporto pubblico. Quando la situazione cambia la politica deve avere la capacità di cambiare strada e di cambiare campo

0
Paolo Pagani, opinionista Bsnews.it

di * – Ho apprezzato l’intervento del vicesegretario del pd bresciano, così come apprezzo il percorso di costruzione di un tavolo del centrosinistra, per dare sostanza alla ricostruzione di un fronte ampio che guardi alle prossime elezioni provinciali e alla Loggia del 2023. Non è presto.

Nella gestione dei comuni, grandi e piccoli, il centrosinistra sta facendo bene e il dopo Covid, che si spera arrivi quanto prima, necessita ancora di più un nuovo pensiero e una nuova politica, più orientati alla tutela e promozione dei beni comuni.
Penso, tuttavia, che sia necessario un di più di riflessione su due versanti. Uno nelle mani esclusivamente dei vertici, uno a cui si può dare un contributo anche dalla periferia. Parto dal primo: la legge elettorale. Zingaretti insiste sullo sbarramento al 5% perché “spinge al voto utile”. Ma basterebbe un ragioniere per capire che è un voto utile, ma alla destra. Fuori dal pd si presenteranno, soglia o non soglia, 4/5 liste che, salvo rivoluzioni, non raggiungeranno il quorum. È la forza delle cose. Ebbene, è un’area con un consenso intorno al 10/12%. Che non si disperde. Questo è il punto. Per come è strutturato, qui e ora, il sistema politico italiano i seggi non assegnati, in gran parte, andranno alla destra. E si perde. In filosofia si chiama eterogenesi dei fini. In politica harakiri. 
La soluzione è un abbassamento della soglia o un sistema similspagnolo con collegi medio-grandi. Tertium non datur. 
Il secondo versante riguarda la necessità di andare oltre una ricostruzione politicista del centrosinistra. 
Anche qui la strada è obbligata: una Costituente delle idee, una grande chiamata a raccolta di tutto il mondo della sinistra e del centrosinistra, da cui uscire con un’idea dell’Italia, e dell’Europa, per il prossimo ventennio. Se non ora quando? Solo così questa area diventerà necessaria alla nazione. Alla fine, solo alla fine, si ragionerà sul risvolto politico-organizzativo: una federazione, un’alleanza, un nuovo partito.
Ecco su questo versante credo che Brescia, con il percorso iniziato, possa essere un laboratorio, come lo è stata per l’Ulivo. Senza dimenticare di guardare ai 5 stelle e alla loro evoluzione. 

* segretario provinciale di Articolo UNO di Brescia 

Ultimo aggiornamento il 19 Ottobre 2020 23:35

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

19,99€
disponibile
1 nuovo da 19,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
16,99€
disponibile
1 nuovo da 16,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 19 Ottobre 2020 23:35

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome