Trova un razzo anti-grandine in soffitta, gli artificieri lo fanno brillare

L'ordigno avrebbe avuto in origine l'obiettivo di evitare la caduta della grandine sulle colture

0

Sono stati i militari del Genio Guastatori di Cremona a rendere innocuo un dispositivo anti-grandine degli anni Sessanta. Il razzo, la cui pericolosità era dovuta alla carica esplosiva insita in esso, è stato rinvenuto giorni fa da una persona residente a Caste Mella che lo avrebbe trovato nella soffitta di casa.

L’ordigno – lo chiarisce Bresciaoggi che ha pubblicato la notizia – avrebbe avuto in origine l’obiettivo di evitare la formazione della grandine e della sua caduta sulle colture agricole, ma oggi il razzo non sarebbe più potuto essere efficace in tal senso. Dopo la segnalazione ai è quindi partito l’iter per far brillare il congegno. Gli artificieri si sono occupati di seppellire l’ordigno in una buca profonda per poi farlo esplodere.

Ultimo aggiornamento il 15 Ottobre 2020 23:35

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

19,99€
disponibile
1 nuovo da 19,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
16,99€
non disponibile
1 nuovo da 16,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
11,99€
13,09
disponibile
1 nuovo da 11,99€
Ultimo aggiornamento il 15 Ottobre 2020 23:35

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome