🐶 Il progetto Cane giallo | 🐶 ANIMALI & ANIMALI /38

I cani non parlano, per lo meno nella nostra lingua, questo è un fatto, anche se sanno farsi comprendere molto bene e qualche volta vogliono solo essere lasciati in pace. Nasce per questo un progetto internazionale, un movimento: “The Yellow Dog Project”I

0
Progetto Cane Giallo

di – Yellow dog project. Spesso l’amore per gli animali ci porta a voler coccolare ogni cane che incontriamo sulla nostra strada, ma non tutti gradiscono le attenzioni, per quanto le intenzioni siano buone. Inoltre troppe volte l’approccio coi si dimostra irruento ed affrettato, causando uno stato di timore che può trasformarsi in una reazione nervosa. I cani non parlano, per lo meno nella nostra lingua, questo è un fatto, anche se sanno farsi comprendere molto bene e qualche volta vogliono solo essere lasciati in pace. Nasce per questo un progetto internazionale, un movimento: “The Yellow Dog Project”.

Iniziativa partita dal Canada che tocca ormai i Paesi di tutto il mondo. Attraverso questa idea, si cerca di sensibilizzare in merito ad un importante tema: è meglio accertarsi della disponibilità del cane, prima di avvicinarsi a lui e accarezzarlo. Un cane, infatti, può avere la necessità di stare lontano da tutti per diverse ragioni: perchè è malato o in convalescenza, perchè ha bisogno di evitare movimenti bruschi, perchè in addestramento, oppure perchè reattivo o impaurito dalla presenza di altri cani.

Come fare parte del progetto? E’ sufficiente applicare un nastro o una bandana gialla sul collare o sul guinzaglio. E’ un segnale di riconoscimento colorato. Un’idea semplice che raggruppa tutti quei proprietari di quattro zampe bisognosi di una sola cosa: avere spazio e tempo per tranquillizzarsi. Questo segnale ci chiede di resistere alla tentazione di accarezzare il cane per quanto grazioso sia, anche se il gesto è dettato dalla tenerezza e dall’ammirazione.

Qualsiasi sia la ragione che porta il tuo compagno animale a non voler essere avvicinato, vale la pena comunicarla all’esterno. E’ fondamentale essere in prima persona i creatori delle condizioni di sicurezza per il cane nostro e degli altri, cercando di fargli superare paure, sfiducie e malattie con l’aiuto di medici veterinari e professionisti comportamentali. Ecco perché è importante sottolineare che colui che valuta di applicare il nastro giallo come segnale deve in prima persona attuare comportamenti che lascino il proprio compagno in uno stato d’animo tranquillo; tradotto nella pratica significa utilizzare ad esempio un guinzaglio corto per poterlo proteggere meglio, fare passeggiate in luoghi ed orari non troppo affollati, essere disponibili a dare informazioni sulla curiosità delle persone che noteranno il nastro. Perché se è pur vero che il progetto vuole aiutare “a dare spazio” a quei cani che in un momento della loro vita ne hanno bisogno, è altrettanto vero che non si può esaurire la propria responsabilità di proprietario semplicemente applicando un nastro alla stregua di un semaforo giallo.

The yellow dog project è uno strumento efficacie per evitare situazioni spiacevoli la cui conoscenza si basa sul passaparola e dunque più persone conoscono, più persone sapranno rispettare il segnale e lo spazio. Dunque se per i parchi o le vie di Brescia e provincia vi imbattete in un cane con questo segnale distintivo siate rispettosi di quanto lui ed il suo proprietario vi stanno chiedendo.

www.theyellowdogproject.com

pagina facebook “The Yellow Dog Project”

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA CLICCANDO QUI

CHI SONO?

Sara Ferrari Sara Ferrari… Laurea presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Brescia come educatore e specializzazione in colloqui clinici ed attività consultoriali presso l’Università Cattolica passando per il corso di perfezionamento in Psicologia Clinica perinatale. La formazione professionale improntata agli studi psico-socio-educativi è stata applicata lavorando in servizi formativi ed educativi, in particolare in centri rivolti a minori per prevenzione del disagio ed alle famiglie per interventi di riduzione dell’abbandono scolastico.La passione per il gioco con gli animali, che sono per me la dimensione della pace, insieme all’attrazione per l’osservazione e la comunicazione sono i fuochi che mi animano.

Ultimo aggiornamento il 20 Novembre 2020 01:02

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS

🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

🔴 L’INCHIESTA: MASCHERINE FINITE? GLI OSPEDALI NON SANNO CHE POSSONO RIGENERARLE…

🔴 CORONAVIRUS: OBBLIGATORIO COPRIRSI CON MASCHERINA O ALTRO QUANDO SI ESCE DI CASA

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO

TUTTE LE NOTIZIE SUL CORONAVIRUS

🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

9,50€
9,99
disponibile
14 nuovo da 9,50€
1 usato da 9,31€
Amazon.it
Spedizione gratuita
25,00€
disponibile
1 nuovo da 25,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
9,48€
11,99
non disponibile
20 nuovo da 8,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
19,99€
non disponibile
1 nuovo da 19,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 20 Novembre 2020 01:02

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome