⚠️⚠️⚠️⚠️ La risposta a chi dice: “non si muore solo di Coronavirus” e “tanto oggi i morti sono pochi” | VERO / FALSO

Siamo chiari: il Coronavirus esiste, ha provocato un gran numero di morti (per fortuna oggi in calo) e, comunque, il vero problema non sono i decessi, almeno per ora. Nelle prossime righe cerchiamo di spiegarlo meglio. Dedicateci tre minuti

2
Coronavirus, test e tamponi, foto Pixabay

“Non si muore solo di Coronavirus”. Un’affermazione come questa la si può leggere ogni giorno nei commenti sui social o sentirla pronunciare da conoscenti. Qualcuno avanza semplicemente un dubbio, altri la utilizzano per insinuare dubbi sbagliati – e maliziosi – negli interlocutori e per negare l’ovvio. Siamo chiari: il Coronavirus esiste, ha provocato un gran numero di morti (per fortuna oggi in calo) e, comunque, il vero problema non sono i decessi, almeno per ora. Nelle prossime righe cerchiamo di spiegarlo meglio. Dedicateci tre minuti.

NON SI MUORE SOLO DI CORONAVIRUS, MA I MORTI SONO AUMENTATI

Non si muore soltanto di Coronavirus, è vero.  I dati medici dicono che a morire sono stati soprattutto anziani affetti da una o più patologie pregresse (qui uno studio del San raffaele su chi sono i Soggetti a rischio). Ma l’affermazione iniziale è solo parzialmente vera, e dunque fuorviante. I morti di Coronavirus nel Bresciano sono oggi 2.748. Questo è il dato ufficiale. Ma allora i tamponi erano pochi e il numero reale è molto più elevato. Lo dice un dato inoppugnabile: in tutti i Comuni bresciani – tra febbraio e aprile – si è registrato un numero di decessi fino a 4-5 volte superiore a quello dello stesso periodo dell’anno precedente. Tre volte nella sola città di Brescia, come ricordato ieri da Del Bono.

Dunque a causa del Coronavirus sono molte molte persone fragili: almeno il triplo di quante ne muoiono normalmente per infarti, tumori, incidenti etc. E nessuno può contestare il dato. Certo, oggi la situazione è profondamente cambiata: i tamponi sono aumentati e il numero dei contagiati è in forte crescita, eppure il dato dei morti è in netto calo nelle ultime settimane (a Brescia città l’ultimo decesso è di un mese fa). Una buona notizia, dovuta soprattutto al fatto che si sono trovate cure più efficaci negli ospedali, ma che non deve lasciare tranquilli. Perché oggi – come spieghiamo di seguito – il problema non sono i morti, ma i ricoverati.

IL PROBLEMA OGGI NON SONO I MORTI, MA I RICOVERATI

La mortalità non è il problema principale del Coronavirus. Forse questo virus uccide con tassi percentuali non dissimili da quelli dell’influenza, attendiamo dati completi. Ma di certo va anche detto che – trattandosi di un virus nuovo – la percentuale di soggetti contagiabili è molto più elevata e dunque lo è anche il numero assoluto dei morti potenziali. Come dicevamo, però, la vera questione da porre e da porsi è un’altra.

Il Coronavirus ha un elevato tasso di ospedalizzazione. Tradotto: sono numerosi i soggetti contagiati, anche giovani (il 72% dei positivi ricoverati di Brescia città ha meno di 65 anni), che vengono ricoverati e finiscono in terapia intensiva. Se la curva dei contagi dovesse continuare a crescere esponenzialmente come oggi, insomma, gli ospedali sarebbero “intasati”. E siccome oggi il Coronavirus è diffuso in tutto il mondo non potremmo più nemmeno contare sull’aiuto di altri Stati o Regioni (in primavera molti bresciani furono trasferiti nelle terapie intensive di paesi europei o di Regioni del Sud). Concretamente: se non fermiamo la curva di crescita del contagio, nei nostri ospedali potrebbe non esserci più posto per i malati da Coronavirus che hanno bisogno di cure ospedaliere e per chi ha altre patologie gravi. La conseguenza diretta dell’emergenza sarebbe un nuovo aumento esponenziale dei decessi, ma anche un peggioramento dello stato di salute complessivo di tutti: perché di fronte alla vera emergenza tutti i problemi non vitali diventerebbero secondari.

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

7,20€
7,99€
disponibile
6 new from 7,20€
16,15€
16,90€
disponibile
3 new from 16,15€
40,00€
59,00€
disponibile
2 new from 40,00€
Ultimo aggiornamento il 21 Giugno 2021 18:32

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome