“Villa Zanardelli resti alla comunità bresciana”: appello a Mattarella e Conte

Un edificio storico opera dell'architetto Tagliaferri (8mila metri, con circa 17mila metri di parco e accesso diretto al lago) che ora la Fondazione proprietaria è intenzionata a mettere sul mercato

0
Villa Zanardelli in una stampa antica

L’iniziativa è stata lanciata da Giovanna Visintini (docente di Diritto civile a Genova, di casa sul Garda, e presidente del Centro Studi Toscolano). Ma ad aderire sono già state diverse figure autorevoli del mondo bresciano della cultura e delle professioni, avvocati in particolare.

Con una lettera al presidente della Repubblica Sergio Mattarella e al premier Giuseppe Conte, i firmatari chiedono “attenzione” sulle sorti di Villa Zanardelli – a Toscolano Maderno – dimora storica in cui lo statista bresciano trascorse gli ultimi 15 anni della sua vita. Un edificio storico opera dell’architetto Tagliaferri (8mila metri, con circa 17mila metri di parco e accesso diretto al lago) che ora la Fondazione proprietaria è intenzionata a mettere sul mercato.

“Le proposte di utilizzo della villa così come è, dopo il necessario restauro – si legge nell’appello – possono essere tante (un museo, la sede di una scuola dell’avvocatura, Centro Studi e altro), ma ciò che conta è che un bene di così alto valore storico non sia sottratto alla Comunità locale e alla cittadinanza bresciana che può vantare un così illustre concittadino che non merita di essere dimenticato e la cui memoria deve trovare una sede che ne assicuri la conoscenza da parte dell’intero nostro Paese. Dobbiamo molto a Giuseppe Zanardelli”.

LA LETTERA APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Al Presidente della Repubblica, on. Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio prof. Giuseppe Conte e al Ministro per i beni e le attività culturali, avv. Dario Franceschini

Con questa lettera i firmatari intendono richiamare l’attenzione delle Autorità sulla vicenda che riguarda la sorte della villa Zanardelli, situata sulla sponda bresciana del lago di Garda nel comune di Toscolano-Maderno, dimora storica del grande statista avv. Giuseppe Zanardelli,che vi soggiornònegli ultimi 15 anni della sua vita.

La Fondazione, che ne ha attualmente la proprietà, ha deliberato di venderla con la procedura consistente in asta pubblica, al fine di poter svolgere al meglio con il prezzo ricavato i suoi compiti statutari di assistenza sociale, consentendo una migliore sistemazione in strutture più adeguate dell’Anffas che da molti anni occupa la villa ospitando handicappati. Si tratta di un immobile di grande pregio architettonico (opera dell’arch. Tagliaferri) di circa 8.000 mq con un parco di 17.000 mq con olivi,s tatue di pregio,una vecchia limonaia e con accesso diretto al lago. All’interno ci sono affreschi dell’epoca e quadri attribuiti a Ximenes e a Bertolotti che raccontano i momenti più salienti della vita politica dello statista bresciano.

Dai numerosi convegni di studio che hanno posto in rilievo le riforme epocali da lui realizzate come Ministro di Giustizia prima e poi come Presidente del Consiglio, dal codice penale a lui intitolato, al codice di commercio e alla legislazione sul lavoro con l’eliminazione del reato di sciopero, appare un modello difunzione politica svolta al servizio del bene comune. Alcuni libri (ad esempio quello di Giampaolo d’Andrea dedicato al viaggio in Basilicata) e recenti servizi televisivi (Passato e presente a cura di Mieli) hanno messo in rilievo che fra le priorità della sua agenda politica avevano il primo posto quella di promuovere lo sviluppo di un mercato nazionale sostenendol’imprenditoria italiana e quella di sollevare le condizioni di inferiorità economica delle province meridionali del Regno d’Italia, politica fortemente sostenuta dall’imprenditoria bresciana dell’epocaall’insegna del valore in allora largamente condiviso e dominante dell’Italia Unita. Per non dire dell’alta concezione che Zanardelli aveva dell’avvocatura come professione al servizio dei diritti dei cittadini.

Per ricordare la memoria di questo grande liberale l’auspicio dei firmatari della lettera è dunque che la villa che lui aveva fatto costruire per farne la sua dimora sulle rive di un lago da lui molto amato possa rimanere adibita ad un servizio pubblico preferibilmente culturale e che lo Stato o altro ente da questo individuato possa acquisirne la proprietà.

L’immobile è stato dichiarato nel 2016 con D.M.di interesse storico-artistico a sensi dell’art. 10 del codice dei beni culturali e quindi è sottoposto a tutte le disposizioni ivi contenute, tra cui quella secondo cui non può essere adibito a usi non compatibili con il carattere storico o artistico e quella secondo cui ogni opera che si voglia eseguire in esso richiede l’autorizzazione del Soprintendente. Le proposte di utilizzo della villa così come è, dopo il necessario restauro, possono essere tante (un museo, la sede di una scuola dell’avvocatura, Centro Studi e altro), ma ciò che conta è che un bene di così alto valore storico non sia sottratto alla Comunità locale e alla cittadinanza bresciana che può vantare un così illustre concittadino che non merita di essere dimenticato e la cui memoria deve trovare una sede che ne assicuri la conoscenza da parte dell’intero nostro Paese. Dobbiamo molto a Giuseppe Zanardelli. 

Fondazione Centro Studi Toscolano

Il Presidente prof. Giovanna Visintini

Aderiscono all’iniziativa: Il Consiglio dell’ di Brescia (il Presidente avv. Fausto Pelizzari=

Diversiprofessori universitari, esperti studiosi del ruolo svoltoda Giuseppe Zanardelli, menzionati qui di seguito, hanno espresso on line la loro adesione: Guido Alpa, Fulvio Cammarano, Aldo Andrea Cassi, Roberto Chiarini, Gisella De Simone, Riccardo Ferrante, Luigi Maione, Gianni Marongiu, Alberto Martinelli,Sergio Vinciguerra.

Ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2020 08:16

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

12,99€
disponibile
1 nuovo da 12,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
19,99€
non disponibile
1 nuovo da 19,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
215,04€
disponibile
2 nuovo da 199,69€
Amazon.it
Spedizione gratuita
43,00€
53,95
disponibile
1 nuovo da 43,00€
2 usato da 39,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
28,90€
32,60
disponibile
2 nuovo da 27,90€
1 usato da 28,32€
Amazon.it
Spedizione gratuita
63,90€
65,90
disponibile
5 nuovo da 63,90€
2 usato da 59,43€
Amazon.it
Spedizione gratuita
99,00€
124,98
disponibile
2 nuovo da 99,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2020 08:16

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome