Spacciatore marocchino preso dopo la fuga: si attende l’analisi della scheda telefonica

Emergono nuovi dettagli sull'operazione antidroga condotta nei giorni scorsi dalla Polizia Locale di Brescia, che si era conclusa con l'arresto di uno spacciatore marocchino dopo una rocambolesca fuga, con speronamento e... una sim card nascosta in bocca e poi sputata durante la colluttazione con i vigili

0

Emergono nuovi dettagli sull’operazione antidroga condotta nei giorni scorsi dalla Polizia Locale di Brescia, che si era conclusa con l’arresto di uno spacciatore marocchino dopo una rocambolesca fuga, con speronamento e… una sim card nascosta in bocca e poi sputata durante la colluttazione con i vigili. Dall’analisi della scheda ora si attendono nuovi sviluppi per le indagini.

IL COMUNICATO STAMPA DELLA POLIZIA LOCALE

Venerdì 20 novembre la Polizia Locale ha arrestato un uomo di origine marocchina per spaccio di droga e resistenza. Da diversi giorni gli agenti stavano tenendo sotto controllo i movimenti sospetti dell’uomo, residente in un palazzo in via della Stazione, che usciva di casa soltanto a partire dal tardo pomeriggio spostandosi a bordo di una Giulietta nera o di una Golf grigia, entrambe intestate alla moglie. Il marocchino faceva brevi soste nelle aree adiacenti alla Stazione e al quartiere Chiesanuova, spingendosi talvolta anche nei Comuni vicini.

Attorno alle 16.30 del 20 novembre una pattuglia in borghese lo ha individuato in via Firenze, a bordo della Golf, seguito da un’Audi A6 guidata da un italiano. Le due auto si sono fermate e l’italiano è salito sul veicolo guidato marocchino. Dopo pochi minuti i due si sono separati e, mentre la Golf ripartiva velocissima verso via Orzinuovi seguita da un’auto civetta, l’Audi ha svoltato verso sud ed è stata fermata da una pattuglia. Addosso al conducente è stata trovata una confezione di cocaina di poco più di mezzo grammo.

La Golf, invece, è stata raggiunta al centro commerciale Media World ma il marocchino, pur vedendosi sbarrata la strada da parte dell’auto della Polizia Locale, non si è fermato e ha colpito il veicolo sulla fiancata posteriore destra per farsi strada, imboccando via Dalmazia in direzione sud. Gli uomini della Polizia Locale sono riusciti a bloccare nuovamente la Golf vicino all’ex Hotel Milano e il marocchino, nonostante un agente fosse sceso dall’auto e gli si fosse messo davanti, è ripartito cercando di investirlo e speronando nuovamente l’autovettura del Comando lungo la fiancata destra.

L’inseguimento è quindi ripreso e la Golf è entrata in Tangenziale Sud dirigendosi verso est, tallonata dalle pattuglie. Il marocchino ha cercato di disfarsi di alcune buste che contenevano polvere bianca gettandole fuori dal finestrino e alcune hanno urtato pure il parabrezza dell’auto della Polizia Locale. Infine la Golf è stata fermata allo svincolo per Rezzato e il conducente, aperte le portiere, ha aggredito gli agenti con gomitate e pugni prima di essere definitivamente bloccato.

Addosso all’uomo sono stati trovati 585 euro in banconote di piccolo taglio e un permesso internazionale di guida rilasciato dal Regno del Marocco, ritenuto falso dagli agenti a causa di diversi errori ortografici.

Sull’auto sono stati trovati due telefoni Samsung, uno dei quali è stato danneggiato dal marocchino stesso, che si era anche infilato la Sim card in bocca durante la colluttazione. A quel punto la Polizia Locale si è recata all’abitazione dell’uomo per effettuare una perquisizione. Gli agenti, però, sono potuti entrare soltanto dopo un’ora di tentativi e hanno visto la moglie del marocchino che si muoveva nervosamente tra il balcone e la cucina. Quest’ultima, dopo alcune telefonate, era riuscita anche a gettare il contenuto di alcuni sacchetti di cellophane nel lavandino e ad aprire il rubinetto. Nell’abitazione è stata inoltre trovata una somma di 710 euro. Il marocchino è stato quindi arrestato e, su disposizione del Pubblico Ministero, è stato trattenuto nelle Camere di Sicurezza del Comando in attesa del giudizio per direttissima.

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

4,41€
4,99€
disponibile
8 new from 3,99€
as of 12 Settembre 2021 19:16
25,00€
disponibile
as of 12 Settembre 2021 19:16
11,90€
non disponibile
20 new from 11,90€
as of 12 Settembre 2021 19:16
5,50€
25,00€
non disponibile
42 new from 5,50€
as of 12 Settembre 2021 19:16
6,98€
7,99€
non disponibile
4 new from 6,98€
as of 12 Settembre 2021 19:16
2,79€
3,99€
disponibile
2 new from 2,79€
as of 12 Settembre 2021 19:16
10,25€
10,60€
disponibile
5 new from 10,25€
as of 12 Settembre 2021 19:16
8,88€
non disponibile
3 new from 8,88€
as of 12 Settembre 2021 19:16
20,99€
disponibile
2 new from 20,99€
as of 12 Settembre 2021 19:16
14,85€
15,90€
disponibile
3 new from 14,84€
as of 12 Settembre 2021 19:16
250,19€
disponibile
as of 12 Settembre 2021 19:16
23,95€
disponibile
2 new from 23,95€
as of 12 Settembre 2021 19:16
15,90€
disponibile
2 new from 13,90€
1 used from 9,67€
as of 12 Settembre 2021 19:16
29,90€
disponibile
as of 12 Settembre 2021 19:16
Ultimo aggiornamento il 12 Settembre 2021 19:16

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome