Come scegliere il prodotto giusto da vendere online

Nell’ultimo periodo si è assistito ad una crescita esponenziale della vendita dei prodotti online. La pandemia di Covid-19 non ha fatto altro che accelerare questa tendenza già piuttosto avviata

0
Ecommerce, foto generica da Pixabay

I vantaggi di acquistare e vendere online

Nell’ultimo periodo si è assistito ad una crescita esponenziale della vendita dei prodotti online. La pandemia di Covid-19 non ha fatto altro che accelerare questa tendenza già piuttosto avviata. Le persone costrette a trascorrere gran parte del loro tempo in casa hanno avuto la possibilità di sperimentare in prima persona quanto possa essere comodo, divertente e spesso conveniente acquistare online.

Queste considerazioni hanno spinto molti, colpiti anch’essi dalla crescente crisi economica, a cercare di creare un business online parallelo all’attività che si sta già svolgendo, nella speranza che questo possa crescere e diventare una fonte di guadagno sicura e regolare.

La scelta del prodotto: il nostro successo dipende da questo!

Creare un business online non è facile, ma neppure impossibile. Potrebbe essere utile chiedere consiglio ha chi ha già maturato una qualche esperienza in questo settore, per non rischiare di sprecare il proprio investimento. Ogni business che si rispetti è composto da varie fasi. La prima di tutte consiste nella scelta del prodotto giusto. Si, indipendentemente se vogliamo acquistare e vendere un prodotto o se vogliamo diventare affiliati di un’azienda, la scelta del prodotto è la prima ed importantissima scelta che dovremo fare, dal quale dipenderà in larga parte il successo della nostra attività. Quali sono alcune considerazioni che dovremmo fare per trovare il prodotto perfetto?

Come fare la ricerca

Prima di tutto dovremmo cercare di capire che affinché il nostro prodotto possa essere richiesto, esso deve andare a soddisfare un bisogno. E di cosa hanno bisogno le persone? La domanda potrebbe sembrare complessa, ma in realtà internet mette già a disposizione gli strumenti giusti per sapere quello che le persone stanno cercando in questo particolare periodo.

Google Trends è uno strumento molto valido per sapere quali sono i trend, quello che la gente sta cercando maggiormente in un particolare momento. Per fare un esempio, nell’ultimo periodo, essendo state costrette spesso a casa le persone hanno acquistato maggiormente piccoli casalinghi ed attrezzi utili per la cucina. Il settore degli attrezzi ginnici per fare del sano esercizio fisico in casa è schizzato alle stelle.

Una volta che abbiamo individuato il settore nel quale vogliamo cercare il nostro prodotto vincente, potremmo fare una ricerca sulle più grandi piattaforme di vendita online, Amazon ed Aliexpress. Non affrettiamo le cose. Prendiamoci il tempo per vedere quali sono i prodotti che si stanno vendendo in questo momento e che quindi hanno un mercato.

Un ottimo spunto per cercare il prodotto giusto potrebbe venire dalle nostre passioni. Siamo amanti della musica, del modellismo o di attrezzi sportivi? Allora siamo nelle condizioni di sapere cosa potrebbe essere veramente utile a quelli che amano le stesse cose. Saremo inoltre capaci di fornire un’assistenza migliore quando ci verranno chieste informazioni supplementari sul prodotto.

Parliamo anche un attimo del peso e delle dimensioni. Questi influiscono direttamente sui costi di spedizione. Molte persone si tirano indietro al momento dell’acquisto perché spaventate dai costi di spedizione. Facendo una ricerca preventiva sui siti che comparano le offerte dei diversi spedizionieri dovremmo essere in grado di spedire un pacco e di far rientrare la spesa di spedizione nel prezzo del prodotto.

Le dimensioni contano anche se dobbiamo stoccare noi il prodotto, cosa che richiederebbe uno spazio e, di conseguenza, dei costi maggiori.

Evitiamo anche prodotti estremamente delicati, come quelli che contengono delle parti elettroniche, che potrebbero rompersi durante il tragitto. Non vogliamo veder naufragare il nostro business a causa dell’elevato numero di resi da restituire! Meglio scegliere articoli resistenti e che non dovrebbero danneggiarsi durante il viaggio.

Una particolare attenzione dovremmo prestarla ad eventuali regole o restrizioni relative al nostro articolo. Se compriamo dall’estero, magari da un altro continente, assicuriamoci che vengano rispettate le norme per la sicurezza vigenti nella comunità europea.

Non ci soffermiamo nemmeno su prodotti stagionali. Se si avvicina l’estate e vogliamo vendere delle maschere per andare sott’acqua il rischio che alcuni articoli rimangano invenduti è molto alto, ma potremmo anche finire in velocemente il nostro stock senza avere il tempo di ordinare altri pezzi, perché arriverebbero a stagione finita. Meglio concentrarsi su qualcosa che ha un trend stabile, se non crescente.

Una best practice per vendere online è quella di personalizzare il proprio articolo. Se possibile, quindi, informiamoci sulla possibilità di aggiungere un tocco diverso ai nostri prodotti, che possa distinguerli dalla massa e renderli con il tempo riconoscibili sul mercato.

 

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome