Sustainability bond di TIM: il collocamento è un successo

Il Collocamento del Sustainability bond di TIM è stato un successo oltre ogni aspettativa. Il mercato ha risposto con una richiesta 4 volte maggiore dell'offerta.

0
Foto da ufficio stampa

Il collocamento del Sustainability bond di TIM è stato un vero e proprio successo.
Lanciato sul mercato lunedì 11 gennaio 2021 con un valore totale di 1 miliardo di euro, con una scadenza di 8 anni, ha generato una domanda superiore ai 4 miliardi di euro.

L’ottimo risultato è stato ottenuto grazie al forte posizionamento di TIM sui mercati internazionali.
Lo scorso dicembre aveva infatti presentato alla comunità finanziaria il suo Sustainability Financing Framework, stimolando l’interesse di oltre 40 investitori istituzionali.

Caratteristiche dell’offerta

Le obbligazioni saranno emesse nell’ambito del programma EMTN da 20 miliardi di euro del Gruppo e saranno quotate alla Borsa del Lussemburgo.

La scadenza del Sustainability bond è fissata per il 18 gennaio 2029, con un prezzo di emissione del 99,074%.
Il rendimento a scadenza è stato fissato al 1,75%, che corrisponde a un rendimento di 205,6 punti base al di sopra del tasso di riferimento (mid swap). La guidance iniziale di rendimento era di 2,250%.

TIM ha prezzato il prestito obbligazionario ben al di sotto rispetto al mercato secondario di riferimento, fissando la cedola annuale all’1,625%, la più bassa di sempre. Con questa operazione, inoltre, TIM estende la scadenza media del debito e raccoglie nuovi fondi per importo eccedente le scadenze del 2021.

TIM sempre più “Green e Social”

I proventi raccolti con la nuova emissione saranno utilizzati principalmente per la trasformazione della rete da rame in fibra. Questo porterà non solo a un significativo efficientamento energetico delle infrastrutture, ma anche a un miglioramento del servizio offerto ai clienti TIM.

TIM vuole quindi investire parte dei fondi raccolti in progetti con valenza sociale come previsto nel Sustainability Financing Framework.

“Il posizionamento di TIM in tema di sostenibilità è finalizzato ad ottenere un impatto concreto e rilevante perché nello sviluppo del business il Gruppo ha fatto propri obiettivi di tutela dell’ambiente e di inclusione sociale – dichiara Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di TIM – In quest’ottica TIM vuole porsi come modello di riferimento nel gestire in modo efficiente ed eco-sostenibile le proprie infrastrutture, la rete in fibra, la rete 5G ed i Data Center, con l’obiettivo di chiudere il digital divide e accelerare lo sviluppo delle competenze digitali per contribuire fattivamente alla crescita del Paese, in linea con le strategie ESG previste nel nostro piano”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome