Punto Nascite Iseo, la battaglia continua: 7.000 firme per la riapertura

Intanto il comitato si è mosso scrivendo anche alla Regione per chiedere di intervenire in merito alla questione

0
neonato - foto generica
neonato - foto generica

Continua con convinzione la battaglia contro la chiusura del punto nascite all’ospedale di Iseo. 

In poco più di 2 mesi il comitato Punto nascite Iseo, costituto inizialmente dalle infermiere  Lucia Danesi, Nadia Zatti e Orsolina Ciocchi, ha raccolto ben 7.000 firme contro la cessazione dell’attività del Punto Nascite. «È una sede fondamentale per la zona del Sebino, ma che dà risposta alle esigenze anche di chi vive in alcuni comuni della Bergamasca» afferma Lucia Danesi, spiegando, infatti, che 12 comuni della Bergamasca, oltre ai comuni bresciani del lago, a quelli della Franciacorta e alla Comunità montana aderiscono all’iniziativa chiedendo a gran voce la riapertura della Sala parto.

Due sarebbero le motivazioni che hanno condotto alla decisione di chiudere il reparto – per la quale però, secondo quanto sostengono le referenti del comitato, non ci sarebbe delibera -: una legata al numero di nascite, l’altra a ragioni economiche. Il numero minimo fissato per la sussistenza del punto nascite (500) non sarebbe stato raggiunto solo nel 2019 – chiarisce l’infermiera che per quarant’anni ha lavorato con le colleghe nel reparto maternità. Dal 2015 al 2020 i parti nell’ospedale d’Iseo sono stati 2.554, 457 quelli nel 2019.

Il tema è caldo a Iseo e sul Sebino, dove la necessità di una sala parto – l’alternativa  sarebbe a Chiari – è sentita, tanto che in molti hanno condiviso la manifestazione pacifica promossa dal comitato davanti all’ospedale lo scorso ottobre e continuano a sostenere la riapertura del reparto, dove si prosegue con le altre attività chirurgiche ginecologiche. Ora resta da capire se si possa mantenere in attività il punto nascite d’Iseo (pur con volumi inferiori ai 500 parti annui) facendo richiesta di deroga alla normativa che regola il servizio inserendolo in un’area in condizioni orograficamente difficili, così come previsto dal Decreto Ministeriale 11/11/2015.

Intanto, il comitato si è mosso scrivendo anche alla Regione per chiedere di intervenire in merito alla questione.

(f.p.)

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

STM Mascherine FFP2 certificate CE sigillate singolarmente (25 pezzi)
29,95€
34,95€
disponibile
3 new from 29,95€
2 used from 27,85€
MASCHERINA MASCHERA FFP3 - DOC - CERTIFICATA CE - 20PZ
72,00€
74,99€
disponibile
3 new from 69,90€
1 used from 66,96€
Ultimo aggiornamento il 18 Febbraio 2021 19:15

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome