Bonifica Amianto a Brescia: la procedura da seguire

Il problema della presenza dell’amianto e del suo smaltimento, è sicuramente di primaria importanza. Nella regione Lombardia, qualche anno fa l’amministrazione ha deciso di attuare una campagna di sensibilizzazione volta proprio ad incentivare l’attività di bonifica da parte dei cittadini di tutti gli ambienti o comunque superfici contenenti amianto. Queste vede coinvolta la protezione civile e ambientale

0
Rimozione dell'amianto, una pratica consentita solo a operatori certificati

Il problema della presenza dell’amianto e del suo smaltimento, è sicuramente di primaria importanza. Nella regione Lombardia, qualche anno fa l’amministrazione ha deciso di attuare una campagna di sensibilizzazione volta proprio ad incentivare l’attività di bonifica da parte dei cittadini di tutti gli ambienti o comunque superfici contenenti amianto. Queste vede coinvolta la protezione civile e ambientale.

Diverse analisi risalenti a non più di quattro o cinque anni fa, hanno dimostrato come in alcune zone della città di Brescia, ci siano ancora delle coperture abbastanza evidenti di cemento amianto, un materiale che veniva usato in maniera consistente fino agli inizi degli anni Novanta. La scoperta della tossicità di questo materiale è stata scoperta, infatti, relativamente di recente.

Obblighi

L’amianto, come vedremo di seguito, è stato utilizzato in maniera molto significativa come copertura di edifici. Questo fa capire quanto possa essere frequente trovarne nelle città italiane. Non soltanto gli enti pubblici sono chiamati a ricoprire dei ruoli importanti per quanto riguarda la bonifica, ma anche gli stessi cittadini. Questi, per quanto riguarda la regione Lombardia, sono tenuti obbligatoriamente a comunicare all’ASL competente per il territorio la presenza di amianto o comunque di materiale che contiene amianto in un edificio. È prevista persino una sanzione in caso di mancanza di comunicazione.

Dove si trova l’amianto e come si effettua la bonifica

Non pensiate che l’amianto si possa trovare in posti molto poco accessibili. L’amianto, infatti, può essere contenuto spesso e volentieri in coperture, tetti, sia in case private, villette, che condomini, ma anche edifici industriali. Non solo, la presenza di amianto è alle volte registrata in tubi, lastre, serbatoi, guarnizioni e pavimentazioni. Proprio per questo motivo necessita di particolari attenzioni e controlli accurati.

Come si effettua una bonifica? La procedura effettiva non è particolarmente complessa, anche se necessita, per ovvie ragioni, di esperti del settore. Con la bonifica si elimina completamente il rischio di inquinamento, rendendo innocuo il materiale trovate e il sito stesso in cui è stato trovato. Una bonifica di amianto è orientata verso l’adempimento di misure speciali volte proprio ad eliminare il rischio di rilascio di fibre pericolose nell’ambiente: queste, ricordiamo, possono essere respirate e sono particolarmente dannose.

Una bonifica può essere definitiva, quindi con la rimozione dell’amianto dal sito, o temporanea, che consiste in un incapsulamento o nel confinamento dell’area. Tutte queste modalità di intervento dipendono dal tipo di luogo in cui si agisce e dalla struttura in cui l’amianto è inserito.

MBA Ambiente

Una delle ditte migliori che agisce principalmente nella Regione Lombardia è sicuramente la MBA Ambiente Srl. Si tratta di un’azienda specializzata proprio nella rimozione, bonifica di smaltimento di amianto a Milano e in tutte le province della Lombardia: è attiva, infatti, da Bergamo, arrivando fino a Lecco, Varese e tutta la Brianza, oltre che Monza, Mantova, Sondrio, Pavia, Como, Cremona e Brescia. In realtà, l’azienda opera anche in tutta Italia e all’estero.

La MBA Ambiente, azienda qualificata in Lombardia, è regolarmente iscritta all’Albo dei Gestori Ambientali e opera nel rispetto della normativa vigente in materia di bonifica ambientale.

 

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome