Desenzano, minoranze ancora unite contro Polloni e Malinverno: assenti sul tema vaccini

E' ancora polemica, a Desenzano, per il rifiuto del presidente del Consiglio comunale Rino Polloni (Lega) - già oggetto di molteplici critiche politiche per le sue posizioni su vaccini e 5g - di convocare un consiglio comunale sul tema della campagna vaccinale

0
Guido Malinverno
Guido Malinverno
E’ ancora polemica, a Desenzano, per il rifiuto del presidente del Consiglio comunale Rino Polloni (Lega) – già oggetto di molteplici critiche politiche per le sue posizioni su vaccini e 5g – di convocare un consiglio comunale sul tema della campagna vaccinale.
Con una nota, infatti, i sei consiglieri delle minoranze (Pd, e civici) attaccano Polloni e Malinverno, accusando il primo di non gestire il consiglio secondo i princìpi democratici (qui la richiesta, qui la risposta di Polloni e qui la successiva polemica), il secondo di tacere e fare troppo poco sulla questione.

IL COMUNICATO STAMPA

Lo sfregio alla democrazia a Desenzano continua

Sono passati ormai più di 20 giorni da quando il 26 gennaio come consiglieri di minoranza facemmo protocollare un odg riguardante il tema della campagna vaccinale, perché se ne discutesse in Consiglio comunale. Non abbiamo ancora ricevuto alcuna risposta. Il nostro Regolamento del Consiglio comunale, all’art.19 comma 1, prevede che entro 20 giorni dalla richiesta di un quinto di consiglieri “il Presidente è tenuto a riunire il Consiglio comunale…inserendo all’ordine del giorno gli argomenti dagli stessi richiesti”.

Ebbene il Presidente, Rino Polloni, continua a mantenere un comportamento inaccettabile, antidemocratico ed incomprensibile a noi e ai cittadini, abusando del suo ruolo che dovrebbe essere di garanzia verso tutti i consiglieri. Continua a ripetere sulla stampa e sui social che l’argomento della Sanità non è di competenza del Consiglio.

Noi vorremmo che ci dicesse dove sta scritto, non certo nel nostro Regolamento, che lui continua a calpestare impunemente. Ma l’insensatezza di negare un confronto democratico su una tematica così scottante ed urgente, quale è quello della salute pubblica, emerge maggiormente in questi giorni, quando veniamo a sapere dai mass media che a Desenzano non verrà istituito alcun hub (centro vaccinale), che i desenzanesi dovranno andare a vaccinarsi a Lonato, che i più anziani senza mezzi propri saranno coloro che soffriranno maggiormente di questa situazione, se l’Amministrazione comunale non appronterà a brevissimo un servizio pubblico di trasporto. Quando invece c’era la possibilità di individuare una o più sedi vaccinali nella nostra città e il Sindaco avrebbe dovuto attivarsi per tempo: ad esempio una presso il Laudato Sì, dove i Medici di Medicina generale avevano già dato la propria disponibilità; altre soluzioni facilmente individuabili per Desenzano città e per le frazioni di S.Martino, Vaccarolo e S.Pietro. Tutto ciò non si è potuto assolutamente discutere con il risultato che oggi vediamo: a Desenzano non si effettueranno vaccinazioni. Come consiglieri di minoranza avremmo voluto parlare principalmente di questo nella sede istituzionale per eccellenza, che è il Consiglio comunale, ma avremmo voluto anche ragionare, ad esempio, su quale tipo di sostegno l’Amministrazione comunale avrebbe potuto fornire al presidio dei Medici di Medicina generale.

Invece no, tutto è stato confinato nelle segrete stanze del Sindaco e della sua maggioranza. Siamo convinti che dal confronto in Consiglio avremmo potuto trovare insieme delle soluzioni utili ai nostri concittadini per far fronte all’emergenza sanitaria che continua a colpire la nostra comunità.Al momento veniamo a sapere dal sito istituzionale del Comune che ciò che l’Amministrazione comunale è riuscita a mettere in piedi dal 17 febbraio è un servizio di supporto agli anziani che non sono in grado di prenotare le vaccinazioni online. Una buona iniziativa, ma vi pare sufficiente? Vorremmo invece ribadire che come minoranza saremo attivi e vigileremo in questo momento di vera difficoltà dei cittadini affinché il Sindaco, in qualità di responsabile della sicurezza pubblica, aumenti i controlli sul territorio ad evitare che si verifichino situazioni di assembramento.

I sei consiglieri di minoranza

Parolini Sergio

Spiller Andrea

Maffi Maurizio

Righetti Valentino

Bonanno Giustina

Bertoni Rodolfo

MASCHERINE CONTRO IL , LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 25 Marzo 2021 05:53

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome