🔴 “I rider non sono schiavi”, maximulta alle società e obbligo di assumerne 60.000

Lo ha annunciato poco fa - secondo quanto riportano diverse fonti - il procuratore di Milano Francesco Greco, evidenziando di aver già notificato i verbali alle aziende (Uber, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo)

0
Un rider fa consegne, foto generica da Pixabay

per centinaia di milioni di euro. E l’obbligo di “regolarizzare” 60.000 fattorini (tra questi anche diverse decine nella nostra provincia), assumendoli come lavoratori coordinati e continuativi. Perché “non è più il tempo di dire sono schiavi ma è il tempo di dire che sono cittadini”

Lo ha annunciato poco fa – secondo quanto riportano diverse fonti – il procuratore di Milano Francesco Greco, evidenziando di aver già notificato i verbali alle aziende (Uber, Glovo-Foodinho, JustEat e Deliveroo).

Secondo la procura milanese, l’attuale inquadramento (lavoratori autonomi e occasionali) non è adeguato alle mansioni e dignitoso, tanto che se le aziende non li metteranno subito in regola arriveranno nuovi “provvedimenti”. Ma le azioni già intraprese sono già pesanti. La Procura, infatti, ha indagato alcuni dei rappresentanti delle società e avviato un’indagine fiscale su una di queste. Inoltre sono state contestate ammende per 733 milioni di euro.

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 1 Aprile 2021 00:03

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome