Pensa di avere il Coronavirus: si barrica nel bagno del treno

Il 28enne aveva in realtà eseguito il tampone il giorno prima ma non era ancora in possesso dell'esito

0
Polfer
Polfer, foto d'archivio

Si è conclusa con una per procurato allarme la vicenda che ieri mattina ha visto protagonista un 28enne di origini straniere convinto di aver contratto il coronavirus.

L’uomo si trovava su un treno regionale partito da Milano. Durante il viaggio, ad un certo punto, avrebbe tentato di comunicare di essere risultato positivo ad un tampone mostrando un documento agli agenti della Polfer che erano sul convoglio, e si sarebbe poi barricato nel bagno per timore di essere contagioso.

Il 28enne aveva in realtà eseguito il tampone prima ma non era ancora in possesso dell’esito. I poliziotti sono riusciti ad accertare che il cittadino fosse risultato negativo al test e all’arrivo a Brescia il 28enne si era calmato, avendo compreso di non aver contratto il virus. Purtroppo, però, per lui è scattata la denuncia per procurato allarme.

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 30 Marzo 2021 18:52

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome