Krunic-Dalot, il Milan vince a Verona e si avvicina all’Inter

0
FOTO DA FEED AUTOMATICO ITALPRESS

(ITALPRESS) – Il Milan vince 2-0 al Bentegodi contro il Verona e accorcia momentaneamente a -3 in classifica dall’Inter capolista, impegnata domani sera contro l’Atalanta. Pioli soffre diverse assenze, tra cui Ibrahimovic e Theo Hernandez, ma i sostituti non li fanno rimpiangere: a segno Krunic e Dalot. Dopo un brivido per un retropassaggio di Tomori che innesca Lasagna, la gara si mette in discesa per i rossoneri. Il protagonista è Krunic: da una sua percussione nasce una punizione dal limite, battuta dallo stesso Krunic che trova una traiettoria difficile su cui Silvestri, un pò sorpreso, non arriva: 1-0. La reazione della squadra di Juric è poco incisiva e il Milan si limita a gestire la palla fino all’intervallo, abbassando i ritmi.
Nella ripresa passano solo 4 minuti e arriva il raddoppio. Dopo un’ in velocità tra Saelemaekers e Leao, la palla arriva a Dalot al limite dell’area che finta, si accentra e calcia un destro potente all’incrocio dei pali. Juric prova a cambiare qualcosa un pò in tutti i reparti, ma il centrocampo del Milan riesce a contenere senza particolari problemi le iniziative dei padroni di casa. Dimarco e Bessa portano un pò di vivacità nelle manovre d’attacco e creano un paio di situazioni potenzialmente pericolose, soprattutto quando da un cross di Dimarco, Ceccherini mette a lato di testa in due occasioni. Queste restano le occasioni più grosse per il Verona, con il Milan che con ordine gestisce il vantaggio e “accompagna” la gara verso il fischio finale. Sono tre punti fondamentali per i rossoneri di Pioli che consolidano il secondo posto e mettono pressione all’Inter.
(ITALPRESS).

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments