Il Coronavirus “vince”: chiude il ristorante stellato di Erbusco

Con un post di precisazione pubblicato pochi minuti fa, sempre su Facebook, Nadia Vincenzi precisa che "chiude il Ristorante Da Nadia nella sua sede di Erbusco in via Cavour", ma "presto la nostra cucina tornerà ad allietarvi in una nuova veste, in un'altra location".

0
Il ristorante Da Nadia di Erbusco, foto da pagina Facebook ufficiale

Il Coronavirus ha vinto. Almeno per ora. Tra i tanti bresciani che purtroppo non sono riusciti a sopravvivere alla crisi economica provocata dai lockdown totali e parziali dell’ultimo anno, ora, c’è anche Da Nadia di Erbusco. Stellato e segnalato come uno dei migliori della provincia in tutte le principali guide culinarie italiane.

Ad annunciarlo è stata ieri la titolare, Nadia Vincenzi, dalla pagina ufficiale di Facebook del suo ristorante. La Vincenzi aveva deciso di trasferire la sua attività ad Erbusco nel 2017. Ma dopo soli quattro anni di attività ha dovuto abbassare le serrande.

“Il ristorante Da Nadia – ha scritto ieri sui social – come tutti gli altri, è un’azienda: un’azienda con decenni di storia e lavoro alle spalle, tradizione e passione, che deve fare i conti, concedeteci il gioco di parole, con i conti. Mentre gli incassi calavano inesorabilmente, le spese sono diventate sempre più insostenibili, specie per una realtà che si fregia di una Stella Michelin, riconoscimento incredibile che da anni abbiamo l’onore di esporre all’ingresso del nostro ristorante. Affitti, bollette, tasse, obblighi con i dipendenti e i fornitori, sono solo alcune voci di una lista di costi economici che la pandemia ha reso, per come il ristorante “Da Nadia” era strutturato, ingestibili. E’ a malincuore dunque – ha concluso – che vi annunciamo la fine di questo viaggio”.
Ma con un successivo post di precisazione pubblicato pochi minuti fa, sempre su Facebook, Nadia Vincenzi precisa che “chiude il Ristorante Da Nadia nella sua sede di Erbusco in via Cavour”, ma “presto la nostra cucina tornerà ad allietarvi in una nuova veste, in un’altra location”.

IL POST DEL RISTORANTE DA NADIA DI ERBUSCO

QUESTO NON È UN ADDIO
Fin dalla notte dei tempi ogni viaggio ha un inizio e una fine.
Un anno fa la pandemia ha completamente stravolto le nostre vite, i nostri ritmi lavorativi e sociali; ha fissato nuove priorità e ci ha imposto un maggior senso di responsabilità.
Per una serie di motivazioni che sono sotto gli occhi di tutti, e che non ha senso ribadire in questa occasione, la ristorazione è stato uno dei settori economici più colpiti da questa .
Le attività hanno dovuto adeguarsi a nuove regole e limitazioni, per garantire la sicurezza degli avventori e limitare la diffusione dei contagi.
Cambiare pelle, però, non è bastato: alle mosse degli uomini e dell’economia, il virus ha sempre risposto con contromosse troppo rapide e inaspettate, spietate.
Così i nostri vincoli, e le continue chiusure alle quali siamo stati, e siamo tuttora sottoposti, sono diventati tentacoli letali, zavorre insostenibili per proseguire il volo.
Se una parte della ristorazione ha potuto continuare, per costi del prodotto finale, spese vive e tipi di pietanze offerte, a sopravvivere, seppur boccheggiando, con l’asporto e la consegna a domicilio, l’alta cucina ha dovuto piegarsi a dinamiche che spesso ne hanno distorto il messaggio, l’esecuzione e l’esperienza.
Abbiamo provato anche noi, nei mesi scorsi, ad adeguarci, e la risposta di voi clienti è stata meravigliosa: le nostre zuppe di pesce e altri nostri piatti-simbolo hanno riscaldato le vostre case, i riscontri sono stati entusiastici.
E’ stata una medicina per il nostro cuore e per il nostro lavoro, in un momento in cui ci sentivamo parte di un sistema in ginocchio.
Il ristorante “Da Nadia” però, come tutti gli altri, è un’azienda: un’azienda con decenni di storia e lavoro alle spalle, tradizione e passione, che deve fare i conti, concedeteci il gioco di parole, con i conti.
Mentre gli incassi calavano inesorabilmente, le spese sono diventate sempre più insostenibili, specie per una realtà che si fregia di una Stella Michelin, riconoscimento incredibile che da anni abbiamo l’onore di esporre all’ingresso del nostro ristorante.
Affitti, bollette, tasse, obblighi con i dipendenti e i fornitori, sono solo alcune voci di una lista di costi economici che la pandemia ha reso, per come il ristorante “Da Nadia” era strutturato, ingestibili.
E’ a malincuore dunque che vi annunciamo la fine di questo viaggio.
Non della nostra presenza, non del desiderio di farvi assaggiare la mia idea di cucina.
E’ una decisione sofferta, dolorosa, ma anche consapevole, rispettosa di tutti coloro verso cui si hanno degli obblighi.
La situazione attuale non ci consente di proseguire in queste condizioni, ma non vogliamo fermarci.
Affatto. Ci prenderemo del tempo per studiare un nuovo format quando le acque si saranno calmate, per riaprire altrove e ripartire, continuare a proporre le nostre idee, sempre all’insegna di una raffinata semplicità.
Ovviamente cogliamo l’occasione per ringraziare tutte le brigate di cucina, tutto il personale che in sala ha raccontato e spiegato al meglio i piatti e i vini, i nostri affezionati clienti, gli estimatori ma anche i detrattori, quelli che ci hanno spinto ogni giorno a fare meglio, a combattere e a cercare di migliorarci.
Ora però è tempo di deporre momentaneamente le nostre “armi”, gli utensili da cucina.
E’ tempo di aspettare e pensare alla rinascita, perché sappiamo che la fame di pietanze gourmet non morirà mai, così come la nostra voglia di soddisfarla col sorriso sulle labbra, con la tradizione, con la storia del mare di Romagna e della terra del Molise.
E’ stato un viaggio bellissimo ed emozionante e vi ringraziamo per aver marciato al nostro fianco.
Recuperate le energie, noi ripartiremo.
E siamo certi che ci sarete ancora.
Con affetto,
Nadia Vincenzi

IL SECONDO POST DEL RISTORANTE DA NADIA DI ERBUSCO

UNA PRECISAZIONE
Prima di tutto, un ringraziamento dal profondo del cuore per i tantissimi messaggi di vicinanza e sostegno che ci avete inoltrato in queste ore. Abbiamo avuto testimonianze di amore, amicizia, ammirazione, umanità. Siamo stati molto colpiti da tutta questa forza che ci avete trasmesso.
A seguito di alcuni articoli incompleti o imprecisi, tuttavia, pubblicati sulla base del nostro comunicato di ieri, ci teniamo a precisare che chiude il Ristorante Da Nadia nella sua sede di Erbusco in via Cavour, ma che presto la nostra cucina tornerà ad allietarvi in una nuova veste, in un’altra location.
Come abbiamo specificato ieri non si tratta di un “addio” alla ristorazione, ma solo di una sosta ai box in cui riordineremo le idee, aspettando un momento più propizio per il mondo della ristorazione.
Ci rivedremo presto,
Un abbraccio a tutti

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 7 Aprile 2021 09:17

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome