🔴 CORONAVIRUS, Desenzano: dopo le multe i NoVax sfidano le istituzioni e tornano in piazza

"A Desenzano del Garda ogni domenica io sarò in piazza Matteotti dalle 16.00 alle 18.00 per dire la verità!". Ad annunciarlo pubblicamente, via Facebook, Eugenia Ghinda

2
Manifestazione NoVax a Desenzano del Garda, frame video promotori

+++ AGGIORNAMENTO ORE 17: LA MANIFESTAZIONE E’ STATA VIETATA +++

I NoVax scelgono ancora Desenzano per sfidare le istituzioni, non solo quelle sanitarie. E l’auspicio è che lo Stato dia nuovamente una risposta forte. Per ribadire che le leggi, prima ancora della verità scientifica e le esigenze di salute pubblica, vanno rispettate.

“A Desenzano del Garda ogni domenica io sarò in piazza Matteotti dalle 16.00 alle 18.00 per dire la verità!”. Ad annunciarlo pubblicamente, via Facebook, Eugenia Ghinda, promotrice del presidio NoVax a cui ha partecipato una trentina di persone, 14 delle quali multate perché non rispettavano distanziamento e mascherine.

Sui social sta circolando anche un depliant con affermazioni roboanti. “Riprendiamo i nostri diritti umani”, si legge, annunciando la partecipazione di “medici ed avvocati”. “Non abbiamo paura di morire per il virus – recita ancora il volantino – abbiamo paura di morire di fame o di restare senza ”: affermazioni che dimenticano come l’unica speranza di ripresa economica siano proprio i vaccini, il rispetto del distanziamento e delle mascherine (come non avvenuto nell’ultima manifestazione).

I NoVax (o meglio, la Ghinda e i suoi sostenitori) se la prendono quindi con la “dittatura sanitaria” (affermazione che si commenta da sola), i giornalisti colpevoli di dire bugie (quali non è dato saperlo, almeno per ora) e con il sindaco Guido Malinverno: “perche il sindaco ha detto bugie che la manifestazione del 14 marzo non è stata autorizzata?”. Malinverno, per onor di cronaca, ha detto ai giornali che l’iniziativa non era autorizzata dal Comune (condannando le violazioni del Dpcm da parte dei presenti, anche se in maniera troppo timida secondo le minoranze). Ad autorizzare la manifestazione, infatti, era stata la Questura, che aveva ribadito la libertà di espressione sancita dalla Costituzione, ma anche le prescrizioni fatte ai promotori (mascherina e distanziamento) e non rispettate da buona parte dei presenti.

Non è ancora nota, invece, la posizione su quanto accaduto e sulla nuova manifestazione di Rino Polloni, presidente del Consiglio comunale che – in una seduta pubblica- aveva dichiarato la sua intenzione di non vaccinarsi perché “ho visto troppe persone rovinate”.

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

2 Commenti

  1. Una volta era un diritto manifestare il proprio dissenso. Oggi non solo è una colpa e piovono sanzioni, ma tutti i giornali non hanno più alcun contraddittorio. Così si divulgano solo notizie e opinioni e studi (guardatevi gli studi dell’OMS e di molti ricercatori tra cui premi Nobel) che fanno comodo ad una sola parte. Così si educa all’asservimento e i principali responsabili sono proprio i giornalisti che, per superficialità, ingenuità o servilismo, vogliono che ci sia una sola opinione. Ma cosa è successo alla democrazia???

    • Dissenso rispetto a cosa? Se la scienza afferma in maniera pressochè unanime che i vaccini non sono pericolosi chi dice l’opposto senza saperne nulla dice semplicemente una bugia o fa un’affermazione da ignorante, comunque pericolosa socialmente. Non troveranno spazio nei nostri spazi: ne va della salute di tutti.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome