Commenti “razzisti” via social, è ancora polemica a Rovato

Rovato torna nuovamente alla ribalta della cronaca nazionale. Stavolta, a infiammare il dibattito, sono le parole di un consigliere comunale della lista civica che fa riferimento al sindaco Tiziano Belotti, Diego Vezzoli

0
Rovato, il commento che ha scaldato gli animi

Rovato torna nuovamente alla ribalta della cronaca nazionale. Stavolta, a infiammare il dibattito, sono le parole di Diego Vezzoli, consigliere comunale della lista civica che fa riferimento al sindaco Tiziano Belotti. Un caso sollevato dalla minoranza civica di RovatoW, la stessa lista che – a colpi di esposti – ha recentemente ottenuto la “condanna” del Comune da parte di Agcom per la comunicazione fatta durante la campagna elettorale.

Il nuovo caso, che arriverà nel prossimo consiglio comunale come interrogazione e forse con una mozione di sfiducia, prende le mosse da un commento di Vezzoli su Facebook. Un utente, infatti, ha pubblicato un articolo di giornale il cui titolo era: “Bruxelles stravolge il vocabolario / la Ue non vuole più che diciamo “nano”, “madre” e “di colore””. Tra i mi piace a questo articolo – secondo quanto evidenzia RovatoW – è arrivato anche quello del sindaco. Mentre Vezzoli ha condiviso quel post sulla propria bacheca di Facebook. Qui, un secondo utente si è lasciato andare a frasi pesantissime contro le persone di colore (il testo esatto lo vedete nell’immagine dell’articolo) e il consigliere comunale rovatese ha replicato aggiungendo: “Color della mer…”.

Parole che, per quello che sembrano voler dire, sono inaccettabili. Da qui la decisione di RovatoW di depositare un’interrogazione, in cui si parla di un commento “irrispettoso e volgare, non certo in linea sia con il dettato costituzionale che con le leggi vigenti” e si chiede alla presidente del consiglio di prendere provvedimenti perché “tali comportamenti, seppur non assunti nell’espletamento del le funzioni consiliari, ma comunque assunti in pubblico tramite i social network, possono risultare lesivi dell’onore e della reputazione del Consiglio comunale e dei suoi componenti”

Nel frattempo anche i media hanno rilanciato. Il caso è stato sollevato per primo da un articolo di Andrea Cittadini sul Giornale di Brescia, ma anche Repubblica (con una nota di Paolo Berizzi) se n’è occupata. Tra le politiche, poi, sono arrivate anche quelle dell’Anpi, di diverse associazioni antifasciste, del Pd locale e provinciale. In particolare il rovatese sottolinea in una nota che “per l’ennesima volta la comunità di Rovato finisce sulla stampa, per epiteti irriguardosi pronunciati da membri di centrodestra del consiglio comunale” e chiede le dimissioni di Vezzoli.

“Lo diciamo in maniera chiara – si legge nel comunicato – riteniamo che chi offende le persone per il colore della propria pelle non possa stare seduto in una istituzione democratica come il consiglio comunale (…). Le scuse postume, a seguito di interessamento della stampa anche nazionale (in un articolo Vezzoli ha ammesso di essere stato “rozzo”, ma ha precisato di non essere “razzista”, ndr), ci paiono solo un pietoso tentativo di minimizzare l’accaduto. Noi riteniamo, invece, che le responsabilità permangano tutte: il consigliere Vezzoli e tutta la compagine di maggioranza dovrebbero trarne velocemente le conseguenze”.

Il sindaco Belotti, per il momento, non ha pubblicato commenti sul caso. Ma la Lega ha firmato un comunicato – diffuso via social – in cui parla di “disinformazione e di falsità giornalistica” e annuncia azioni legali per il fatto che in alcuni articoli Vezzoli era stato indicato come “consigliere della Lega”. “Peccato che la persona citata non sia ne sia mai stata della Lega (…) – si legge – È chiaro che la parola “leghista” è l’unica a far notizia su un articoletto del genere”. Lo stesso Vezzoli – va detto per dovere di cronaca – ha dichiarato ai media di avere simpatie politiche più a destra del Carroccio (e in altri post social si è lasciato andare a prese di posizioni discutibili sulla marcia fascista su Roma), ma nel maggio 2019 aveva anche aggiornato la propria immagine Facebook proprio con il simbolo del partito di Salvini.

“La Lega è contro ogni forma di razzismo e ne ogni forma”, conclude la nota del Carroccio. Resta ora da capire cosa diranno pubblicamente delle dichiarazioni di Vezzoli il sindaco e la maggioranza consiliare.
Di certo lo scontro politico rovatese si fa sempre più rovente. Resta ancora aperto, infatti, anche il capitolo Agcom: l’amministrazione, dopo aver denunciato alcuni rappresentanti della minoranza per diffamazione, ha pubblicato sul sito comunale la nota di censura firmata dall’Autorità per le comunicazioni, ma ha anche annunciato ricorso al Tar (non è noto se sia stato depositato).

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome