Un fondo per ricordare Giulia Minola, morta alla Loveparade: sosterrà gli studenti meritevoli

Giulia Minola perse la vita il 24 giugno 2010 alla LoveParade di Duisburg in Germania

0
Giulia Minola, fonte Fondazione comunità bresciana
Giulia Minola, fonte Fondazione comunità bresciana - PENTAX Image

È stato costituito presso Fondazione della Comunità Bresciana il FONDO GIULIA MINOLA, un’iniziativa nata per volontà della madre Nadia, del padre Roberto e della sorella Claudia per ricordare Giulia, giovane studentessa che ha frequentato dapprima il Scientifico A. Calini di Brescia e successivamente il Politecnico di , dove studiava Design
della Moda per realizzare il suo sogno di disegnare e realizzare abbigliamento.

Fin da piccola Giulia si è sempre industriata a disegnare e realizzare vestiti, con fantasia, gusto e creatività. Un’altra sua passione era viaggiare, conoscere luoghi, vivere posti nuovi o antichi. Visitava una capitale europea ogni estate, spinta dalla curiosità e dal desiderio di vedere cose di cui aveva sentito parlare. Arte e musica riempivano le sue giornate di viaggio. In lei vivevano tante idee, sorrette dal desiderio di voler fare qualcosa di diverso, dalla volontà di sperimentare continue novità.
Purtroppo i sogni di Giulia vengono tragicamente infranti il 24 luglio 2010, giorno in cui la
ventunenne si recò a Duisburg, in Germania, per partecipare all’edizione annuale del festival di musica LoveParade, durante la quale Giulia ed altre 20 persone trovarono la morte, mentre i feriti furono oltre 500.

Nadia Zanacchi, madre di Giulia: “Questi lunghi anni, ed il faticoso processo conclusosi
recentemente con l’archiviazione, hanno rappresentato un periodo molto duro, ma ora che questa fase è terminata sentiamo la necessità di pensare in positivo. Desideriamo far capire che Giulia non era solamente una vittima o un numero, ma una persona, una giovane ragazza con i propri sogni e desideri. Fin dalla scomparsa di Giulia ho sempre avuto un piccolo tarlo nella testa: fare qualcosa per non perderla del tutto. Incontrare Fondazione della Comunità Bresciana ha permesso di trasformare questo desiderio in realtà. Attraverso il Fondo chiunque lo desidera potrà contribuire al sostegno delle future iniziative a favore di giovani studenti e universitari, nel ricordo di Giulia”.

Alberta Marniga, Presidente Fondazione della Comunità Bresciana: “Fin dalla sua costituzione Fondazione della Comunità Bresciana promuove lo sviluppo ed il benessere della comunità, anche affiancando coloro che, avendo subito gravi perdite, desiderano reagire, stimolare progetti e quindi realizzare azioni concrete nel ricordo dei propri cari. Tutti noi ricordiamo con dolore il tragico evento in cui, quasi 11 anni fa, perse la vita la giovane Giulia Minola. Tale evento, tuttavia, grazie alla sensibilità della , non è più destinato a cristallizzarsi unicamente in sofferenza, ma è invece orientato a produrre del bene”.

La famiglia Minola, parallelamente alla costituzione del Fondo Giulia Minola, ha recentemente istituito DUE BANDI IN MEMORIA DI GIULIA finalizzati alla premiazione di studenti meritevoli. La prima borsa di studio, presso il POLITECNICO DI MILANO, è stata assegnata nel febbraio scorso ad una studentessa per la discussione della miglior tesi di laurea inerente a tematiche connesse al design della moda.
Con lo stesso spirito è successivamente nata l’idea della creazione di un bando anche presso il LICEO SCIENTIFICO A. CALINI, dove Giulia si è diplomata nel 2007. Il premio verrà destinato, al termine del corrente anno scolastico, al migliore studente o studentessa del corso di studi con doppia lingua, al superamento dell’esame di maturità. La PRESENTAZIONE DEL BANDO alla comunità scolastica si è tenuta il mattino di venerdì 23 aprile, nella cornice del progetto di educazione civica “QUALE GIUSTIZIA PER GIULIA”. Durante l’incontro gli studenti hanno potuto inoltre approfondire – grazie alla
presenza dei propri docenti e degli avvocati della famiglia Minola – la dinamica dell’evento del 24 luglio 2010, l’iter giudiziario fino all’archiviazione nel maggio 2020, il funzionamento della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ed infine importanti tematiche legate alla giustizia.
In futuro, grazie alle risorse disposte dalla famiglia, il FONDO GIULIA MINOLA potrà sostenere studenti meritevoli attraverso la realizzazione di PROGETTI DI FINANZIAMENTO AGLI STUDI.

Per coloro che desiderassero sostenere le attività del Fondo ricordiamo che è possibile effettuare una donazione secondo la seguente modalità:

  • c/c intestato a Fondazione della Comunità Bresciana Onlus
  • Dipendenza: Banca Intesa Sanpaolo
  • Codice IBAN: IT 55 B 03069 09606 100000009608
  • Causale: Sezione corrente Fondo Giulia Minola

 

CLICCA QUI E RICEVI DIRETTAMENTE SUL CELLULARE LE NEWS PIU’ IMPORTANTI DI BRESCIA E PROVINCIA E LE INFORMAZIONI DI SERVIZIO (INCIDENTI, ALLERTE SANITARIE, TRAFFICO E ALTRE INFORMAZIONI UTILI) ISCRIVENDOTI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

MASCHERINE CONTRO IL , LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

Ultimo aggiornamento il 3 Maggio 2021 18:55

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome