Goleada del Napoli al Maradona, 5-1 all’Udinese

0
FOTO DA FEED AUTOMATICO ITALPRESS

NAPOLI (ITALPRESS) – Il Napoli vince, si porta a 73 punti in classifica e si tiene stretta la zona Champions League a due giornate dal termine. Al ‘Maradonà la squadra di Gattuso batte l’Udinese per 5-1 con le reti di Zielinski (28′), Fabian Ruiz (31′), Lozano (57′), Di Lorenzo (66′) e Insigne (91′). E’ alla mezz’ora del primo tempo infatti che il Napoli riesce ad indirizzare una partita mai veramente in discussione. Prima al 28′: Osimhen sfugge via a Zeegelaar, Musso gli nega il gol con un primo intervento ma non può nulla sulla ribattuta a porta sguarnita di Zielinski per l’1-0. Sulla rete del raddoppio c’è sempre lo zampino di Zielinski con un passaggio in zona pericolosa ma il polacco è solo attore non protagonista nella magnifica conclusione di mancino di Fabian Ruiz che al 31′ trova l’incrocio dei pali e il 2-0. Ma alla prima chance, l’Udinese accorcia le distanze. Al 41′ Okaka nasconde la palla a Manolas e batte Meret con un diagonale dopo la verticalizzazione di De Paul. Ma al 56′ un pasticcio difensivo porta al 3-1 partenopeo: Musso imposta dal basso per De Paul ma il 10 è anticipato da Lozano che a tu per tu col portiere non sbaglia e torna a segnare in casa dopo quasi quattro mesi. Al 66′ c’è spazio per il 4-1: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Manolas svetta di testa, Musso respinge corto e sul tap in è pronto Di Lorenzo per il poker. Napoli vicino al 5-1: Di Lorenzo scarica su Insigne che da fuori area lascia partire un gran destro sul palo. Ma per la rete del numero 24 bisogna aspettare il 91′: controllo col petto al limite dell’area e conclusione vincente alle spalle di Musso.(ITALPRESS).

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments