Tutti i modi per specializzarsi anche da adulti

Come si può raggiungere un tale obiettivo? Le possibili strade da intraprendere sono differenti, a seconda dei propri scopi. Vediamole insieme.

0
Formazione, foto d'archivio da Pixabay

Esistono diverse ragioni per cui una persona può scegliere di specializzarsi in età adulta, incrementando le proprie competenze a livello professionale. Al giorno d’oggi, in moltissimi arrivano a tale decisione perché non riescono a fare carriera o sono insoddisfatti del proprio lavoro. Il livello di competenza e di esperienza richiesto in molte professioni è spesso insufficiente e per tale motivo si sceglie di specializzarsi, in modo da avere più chance e riuscire finalmente a realizzarsi dl punto di vista lavorativo.

Come si può raggiungere un tale obiettivo? Le possibili strade da intraprendere sono differenti, a seconda dei propri scopi. Vediamole insieme.

Iscriversi ad un corso professionalizzante

La strada più battuta al giorno d’oggi è quella dei corsi di formazione professionalizzanti, come quelli offerti dal CEF (Centro Europeo di Formazione). Si tratta di un’ottima opzione per coloro che desiderano cambiare lavoro ma non hanno le competenze necessarie richieste in quel determinato ambito. Una persona che ad esempio ha sempre sognato di fare carriera nel mondo della ristorazione e diventare chef, non può sperare oggi di avere successo senza delle solide basi nel settore e nemmeno senza aver maturato un minimo di esperienza. I corsi di formazione professionalizzanti prevedono lezioni teoriche ma anche pratiche, con la possibilità di effettuare uno stage al termine del percorso. Si tratta dunque di una strada sicuramente consigliata per tutti coloro che vogliono trovare il lavoro dei propri sogni senza dover necessariamente conseguire una laurea.

Iscriversi all’università

Iscriversi all’università è senza dubbio più impegnativo rispetto al frequentare un corso di formazione professionalizzante, ma in alcuni casi è necessario. Chi desidera fare carriera si trova spesso a dover compiere tale scelta, perché il requisito per salire di livello è proprio quello di possedere questo titolo di studio. Lo stesso discorso vale per coloro che vorrebbero lavorare in ambiti nei quali è necessaria la laurea: parliamo di medicina ad esempio, ma non solo. Anche per diventare professore è oggi indispensabile avere un titolo di studio adeguato, altrimenti si è costretti a ripiegare su altro. Iscriversi all’università è dunque una scelta obbligata in determinati casi: una decisione che però deve essere ponderata perché il percorso di studi è lungo e difficoltoso, impegnativo e talvolta problematico.

Autoformazione: diventare un autodidatta

Un’ultima alternativa per specializzarsi da adulti è quella dell’autoformazione: un’opzione che però si può prendere in considerazione solo in rari casi. Al giorno d’oggi non avere nemmeno un attestato da mostrare per certificare le proprie competenze non è certo positivo: molte aziende lo richiedono e non si fidano degli autodidatti. Coloro che però desiderano mettersi in proprio, ad esempio, svolgendo una professione “nuova” per la quale non esistono ancora corsi specifici, possono provare a intraprendere anche questa strada. Non è per nulla semplice formarsi in autonomia: occorre una grande dose di motivazione e di organizzazione, ma anche una bella propensione allo studio. Si tratta però di un’opzione che merita talvolta di essere presa in considerazione, come punto di partenza almeno. In seguito si ha sempre la possibilità di iscriversi ad un corso di formazione specifico.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome