🟢 Cura dei tumori cerebrali nei bambini: “importante scoperta” bresciana

Il prof. Pietro Luigi Poliani e la Dr.ssa Manuela Cominelli, del Laboratorio di Patologia Sperimentale e Traslazionale dell’Unità di Anatomia Patologica del Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale (DMMT) dell’Università degli Studi di Brescia , hanno contribuito ad un’importante scoperta nell’ambito dell’oncologia pediatrica

0
Il prof. Pietro Luigi Poliani e la Dr.ssa Manuela Cominelli, del Laboratorio di Patologia Sperimentale e Traslazionale dell’Unità di Anatomia Patologica del Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale (DMMT) dell’Università degli Studi di Brescia, foto da ufficio stampa

Il prof. Pietro Luigi Poliani e la Dr.ssa Manuela Cominelli, del Laboratorio di Patologia Sperimentale e Traslazionale dell’Unità di Anatomia Patologica del Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale (DMMT) dell’Università degli Studi di Brescia, hanno contribuito ad un’importante scoperta nell’ambito dell’oncologia pediatrica con lo studio “mTORC1 promotes malignant large cell/anaplastic histology and is a targetable vulnerability in SHH-TP3 mutant medulloblastoma”. La ricerca, firmata come primo autore dalla Dott.ssa Valentina Conti e coordinata dalla Dr.ssa Rossella Galli, responsabile dell’Unità di Biologia delle Cellule Staminali Neurali dell’Ospedale San Raffaele di Milano, conquista la copertina del numero di dicembre della prestigiosa rivista scientifica JCI Insight.

I ricercatori hanno dimostrato come l’inibizione farmacologica del pathway dell’enzima mTORC1 rappresenti un utile presidio terapeutico per il sottogruppo di medulloblastomi di tipo SHH-anaplastici con p53 mutata, neoplasia che presenta una prognosi particolarmente sfavorevole e per la quale attualmente non esistono trattamenti chemioterapici efficaci. Gli inibitori di mTORC1 sono farmaci già in uso nel trattamento della sclerosi tuberosa e di alcune neoplasie, dunque, immediatamente disponibili per essere testati nella terapia di questo sottogruppo di medulloblastomi.

Il medulloblastoma è il più comune tumore cerebrale maligno in età pediatrica, che origina da una popolazione di cellule staminali neurali del cervelletto già presenti durante le fasi precoci dello sviluppo embrionale.

«Esistono diverse varianti istologiche del medulloblastoma: – spiega il prof. Poliani – classica, desmoplastico/nodulare e anaplastica a grandi cellule, la variante più maligna. Negli ultimi anni, grazie all’utilizzo di sofisticate tecniche molecolari, sono stati individuati quattro sottogruppi molecolari del tumore – il gruppo wingless (WNT), il gruppo sonic hedgehog (SHH), il Gruppo 3 e il Gruppo 4 – ognuno caratterizzato da specifiche alterazioni, prognosi e approcci terapeutici diversi. In particolare, i medulloblastomi del sottogruppo molecolare SHH e con mutazione del gene TP53 si associano ad una prognosi infausta ed a caratteristiche istopatologiche sfavorevoli, come l’elevata presenza di anaplasia cellulare. Lo studio dimostra come la maggior parte di medulloblastomi che si sviluppano in modelli murini che riproducono questo sottogruppo palesino caratteristiche tissutali molto maligne della cui acquisizione è responsabile la via di segnale di mTOR. La sua inibizione mediante rapamicina, infatti, ha portato ad una significativa diminuzione degli aspetti anaplastici delle cellule del tumore, riducendo la capacità tumorigenica e aumentando il tasso di sopravvivenza. L’ipotesi è stata confermata nell’ambito di una casistica di pazienti, nei quali è stato possibile dimostrare come la via di segnale di mTOR sia presente solamente nei medulloblastomi SHH con p53 mutata e con aspetti maligni».

Il lavoro è stato realizzato anche grazie al contributo, devoluto sia al laboratorio della Dott.ssa Galli sia a quello del Prof. Poliani, da parte dell’Associazione dedicato-A-te di Monticelli Brusati (BS), che supporta la ricerca sui tumori cerebrali in età pediatrica. Il comitato editoriale di JCI Insight ha sottolineato l’importante impatto scientifico ed il significato traslazionale della ricerca, segnalandolo tra i lavori più significativi ai quali la rivista abbia dedicato la propria copertina.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO

“mTORC1 promotes malignant large cell/anaplastic histology and is a targetable vulnerability in SHH-TP3 mutant medulloblastoma”.

JCI Insight. 2021 Dec 8;6(23):e153462

https://doi.org/10.1172/jci.insight.153462

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 2 Dicembre 2022 04:27

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

12,65€
18,75€
disponibile
2 new from 12,65€
as of 2 Dicembre 2022 04:27
10,37€
10,81€
disponibile
1 used from 8,64€
as of 2 Dicembre 2022 04:27
22,54€
disponibile
7 new from 9,11€
as of 2 Dicembre 2022 04:27
10,00€
13,00€
disponibile
8 new from 10,00€
as of 2 Dicembre 2022 04:27
8,15€
13,00€
disponibile
8 new from 8,15€
as of 2 Dicembre 2022 04:27
14,99€
19,99€
disponibile
2 new from 14,99€
as of 2 Dicembre 2022 04:27
Ultimo aggiornamento il 2 Dicembre 2022 04:27

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome