🔴 “Negli ospedali dell’Asst Garda 200 assenti tra Covid e malattie: lavoratori in affanno”

Con una nota congiunta Cgil, Cisl e Uil lanciano l'allarme sulla situazione dei lavoratori nell'Asst del Garda, che gestisce gli ospedali di Desenzano Lonato, Gavardo, Salò, Manerbio e Leno

0
Chiamata dei pazienti, foto da ospedale Desenzano

“Ad oggi mancano in servizio a vario titolo (per positività al Covid, quarantene, malattie, congedi ecc.) più di 200 unità di personale”. Con una nota congiunta Cgil, Cisl e Uil lanciano l’allarme sulla situazione dei lavoratori nell’Asst del Garda, che gestisce gli ospedali di Desenzano, Lonato, Gavardo, Salò, Manerbio e Leno.

Secondo quanto riferiscono i sindacati, la situazione di difficoltà sarebbe stata ammessa dallo stesso direttore generale Alparone durante una riunione di qualche giorno fa.

“Il reclutamento di personale infermieristico per il turnover è in corso – affermano – le difficoltà a reperire questi professionisti sanitari sono note a tutti: i concorsi ad oggi hanno fornito, 32 infermieri a altri 18 dovrebbero arrivare entro febbraio, ciò nonostante la situazione resta critica”.  Ma all’appello mancano diverse decine di infermieri e questi numeri determinano già oggi “chiusure di posti letto ordinari, per fare spazio ai pazienti Covid Positivi, e liberare risorse di personale” nonostante a chi è in servizio siano già oggi imposti salti di riposo, spostamenti su altri servizi e blocco delle ferie. Senza dimenticare che al personale “è stata inoltre chiesta disponibilità a provvedere alle coperture dei fabbisogni degli Hub vaccinali e dei Centri tamponi”.

“Tutto il personale è in affanno – incalzano Cgil, Cisl e Uil – dai medici agli amministrativi, questa emergenza ha aggravato una situazione che già in periodo pre pandemia vedeva l’Asst del Garda soffrire più delle altre aziende del territorio”. E la carenza “interessa anche i presidi territoriali (uffici scelta e revoca dei medici, servizi alla persona, consultori, DSM. ecc ), che sono presi d’assalto per avere risposte in merito alla carenza di medici a cui essere assegnati o di bisogni legati alla emergenza, a problemi legati alla disabilità, alla fragilità che sono in continua crescita”. Qui, addirittura i dipendenti sarebbero stati “oggetto di aggressioni per la intempestività delle risposte, di cui l’utenza li ritiene ingiustamente responsabili: sono aggressioni pesanti quelle che subiscono – incalzano – che lasciano gli operatori annichiliti, in assenza di risposte da dare alle persone e di tutele per se stessi”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 11 Maggio 2022 17:14

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

18,75€
disponibile
2 new from 18,75€
as of 11 Maggio 2022 17:14
10,84€
13,00€
disponibile
7 new from 10,84€
as of 11 Maggio 2022 17:14
9,50€
disponibile
9 new from 9,50€
as of 11 Maggio 2022 17:14
Ultimo aggiornamento il 11 Maggio 2022 17:14

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome