🔴 Piscine con l’acqua alla gola: domenica 6 Travagliato e Gardone Vt chiudono per protesta

La decisione è motivata con le limitazioni legate al Covid, i ristori governativi giudicati insufficienti e il caro-energia, che hanno messo in ginocchio molti operatori del settore

0
piscina affogare bambino
Bambino in piscina - foto da Pixabay

Gam Team SSD Srl – guidata dall’ex assessore allo Sport di Brescia ed ex campione olimpionico Giorgio Lamberti – comunica con una nota la decisione di aderire alla giornata di chiusura delle piscine indetta dal Coordinamento Associazioni Gestori Impianti Natatori e annuncia la chiusura degli impianti di Travagliato (Piscina Comunale «PalaBlu») e Gardone Val Trompia (Piscina Comunale «Atleti Azzurri d’Italia») per tutta la giornata di domenica 6 febbraio.

La decisione è motivata con le limitazioni legate al Covid, i ristori governativi giudicati insufficienti e il caro-energia, che hanno messo in ginocchio (anzi: con l’acqua alla gola) molti operatori del settore.

Di seguito riportiamo un estratto del comunicato diffuso dal Coordinamento in data 28
gennaio 2022.

Gestiamo impianti pubblici e forniamo un servizio essenziale sostituendoci ai Comuni. Diamo un servizio a milioni di utenti (e di agonisti) su tutto il territorio nazionale e impieghiamo oltre 300.000 persone tra assunti e collaboratori sportivi.

Su 23 mesi di pandemia, 10 li abbiamo passati chiusi mantenendo tuttavia costi enormi che ci hanno generato perdite molto significative. Le piscine sono state le prime a chiudere e le ultime ad aprire. Le piscine sono state le prime (6 agosto 2021) ad aver imposto l’obbligo di ingresso con Green Pass e, nonostante ciò, lavoriamo ancora al 40% della capienza in ragione dei limiti COVID (di fatto mai allentati).

I vari decreti ristori hanno garantito somme che arrivano nemmeno al 5% dei ricavi annuali, quando mediamente si sono registrate riduzioni di fatturato di oltre il 50-60%, somme che non bastano nemmeno a pagare un mese di utenze di luce, acqua e gas.
E adesso, come se non bastasse, è arrivato il cosiddetto “caro bollette” con aumenti superiori al 50%. Solo per fare un esempio: in un impianto di medie dimensioni si registravano circa 20mila euro al mese di utenze, oggi siamo ben oltre 30mila euro ciò significa 120mila euro di rincari annui su un singolo impianto!

Va aggiunto che la quarta ondata pandemica sta generando una riduzione del 50% dell’utenza ogni giorno registriamo disdette, mancati rinnovi e richieste di rimborsi, e si tratta di una dinamica che produrrà i propri effetti almeno sino al mese di maggio.

Da mesi, come Coordinamento Nazionale Gestori Piscine, abbiamo alzato un forte grido di allarme a tutte le istituzioni, a partire dal Governo. Lo abbiamo accompagnato, con grande senso di responsabilità, a proposte concrete (estensione 110% a tutta l’impiantistica sostegni sul caro utenze, moratoria sui debiti contratti per investimenti, protocolli di gestione più efficaci,…) ma siamo rimasti totalmente inascoltati a livello centrale. Gli sforzi di alcune amministrazioni comunali per aiutare i gestori sono un esempio di lungimiranza e di comprensione del problema, purtroppo sono rari casi che non bastano a risolvere il problema a livello nazionale…

Adesso abbiamo deciso di fare un ultimo appello al Governo Nazionale e agli Enti Locali perché intervengano con urgenza e con misure all’altezza del problema, ma questa volta vogliamo che sia ben chiaro il risultato finale di questa ignavia: la chiusura degli impianti!

Per questa ragione domenica 6 febbraio chiuderemo le piscine. Un atto forte, mai fatto prima d’ora ma anche un atto responsabile perché non vogliamo che accada un disastro di questa portata nel silenzio di un Paese che ancora una volta non si occupa dello sport di base e non sembra capire quanto sia importante per la crescita delle giovani generazioni, forse le più colpite dalla pandemia.

In conclusione, ci teniamo ad evidenziare quanto la Federazione Italiana Nuoto sia stata l’unico ente che si è battuto fin dal principio per chiedere sostegni ed aiuti per le società sportive.

Grazie alla Federazione, dunque, nella figura del suo Presidente, on.le Paolo Barelli, che è riuscito a far ottenere i recenti ristori per le società sportive del nuoto. Ristori vitali, che rappresentano una boccata d’ossigeno per il settore ma che, evidentemente, non sono sufficienti per garantire solidità a medio termine.

Auspichiamo che la giornata di chiusura degli impianti natatori possa servire a smuovere le istituzioni, nell’ottica di un’assunzione di responsabilità per manovre urgenti ed altre strutturali, riassumibili nell’erogazione di opportuni ristori, di un’estensione dell’Ecobonus 110% all’impiantistica sportiva e dell’inclusione delle piscine da parte del MISE tra gli impianti «energivori».


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 4 Maggio 2022 16:09

MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, LA GUIDA

🔴 MASCHERINE, QUALI SONO UTILI CONTRO IL CORONAVIRUS
🔴 MASCHERINE, APPROFONDIMENTO SU DPI FFP2 E FFP3

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, I CONSIGLI DELL’ESPERTO

🔴 MASCHERINE CONTRO IL CORONAVIRUS, COSA BISOGNA GUARDARE PER NON SBAGLIARE L’ACQUISTO

🔴 DIFFERENZA TRA MASCHERINE FILTRANTI E CHIRURGICHE

🔴 CORONAVIRUS, CHI DEVE USARE LE MASCHERINE E QUALI

🔴 MASCHERINE, GUANTI E IGIENIZZANTI MANI: COME SI USANO

🔴 LE MASCHERINE SERVONO O NO?

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

18,75€
disponibile
2 new from 18,75€
as of 4 Maggio 2022 16:09
10,84€
13,00€
disponibile
7 new from 10,84€
as of 4 Maggio 2022 16:09
9,50€
disponibile
9 new from 9,50€
as of 4 Maggio 2022 16:09
Ultimo aggiornamento il 4 Maggio 2022 16:09

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome