Caro bollette, Berlusconi “A rischio famiglie e imprese”

0

ROMA (ITALPRESS) – “I rialzi eccessivi del prezzo dell’energia stanno producendo conseguenze drammatiche sulle famiglie e sulle imprese: le famiglie rischiano di non riuscire a far fronte ai rincari delle bollette, le imprese si ritrovano costrette a rallentare le produzioni o qualcuna addirittura a chiudere, sono a rischio migliaia di posti di lavoro e qualche Comune sarà addirittura obbligato a diminuire i suoi servizi ai cittadini, come ad esempio l’illuminazione pubblica o il riscaldamento nelle scuole”. Lo ha detto Silvio Berlusconi, presidente di Forza Italia, in collegamento con Radio Montecarlo.

“Abbiamo quindi chiesto e chiediamo con forza al Governo di contenere, di abbattere questi aumenti trovando finalmente le risorse per farlo, per evitare che questo fenomeno metta a rischio una ripresa già difficile – ha aggiunto -. Bisogna risolvere il problema una volta per tutte perchè l’Italia è il primo importatore di energia del mondo e dipende per il 94% dalle produzioni straniere. E’ indispensabile aumentare la nostra produzione di gas in Italia ed è anche indispensabile riprendere la ricerca sul nucleare. Il gas e l’energia nucleare sono appena stati ricompresi dalla Commissione Europea tra le energie pulite e sicure; dobbiamo dunque realizzare nuovi impianti, nuove infrastrutture per rendere l’Italia più indipendente dall’estero per l’energia e sfruttare al meglio gli impianti esistenti come il TAP, il gasdotto trans Adriatico – ha sottolineato l’ex premier -. Questo dimostra quanto sbagliava chi per anni si è opposto alla sua realizzazione in nome di un ambientalismo del No, un ambientalismo dei divieti davvero superato dalla storia”.

(ITALPRESS).

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.