🔴🔴 Senza biglietto e mascherina manda in ospedale tre agenti Polfer: l’aveva già fatto sei giorni fa

"Lo straniero ha mostrato un’aggressività talmente cosciente e lucida che lo portava a stringere un agente al collo cercando di colpirlo al volto con un pugno, per poi colpire con calci, pugni e testate gli altri agenti, fino ad arrivare a morderne due, mandandoli tutti e tre in ospedale con prognosi di cinque e otto giorni"

0
Polfer
Polfer, foto d'archivio

La vicenda – segnalata dal sindacato di Polizia Sap – ha certamente dell’incredibile. Un nigeriano – beccato a viaggiare senza biglietto, mascherina e green pass – ha ferito con testate e morsi tre agenti che volevano identificarlo. E a far riflettere è il fatto che meno di una settimana fa la stessa persona, nelle stesse circostanze, aveva mandato altri tre poliziotti in ospedale.

“Sei giorni dopo, stesso contesto, stesso aggressore, altri tre poliziotti feriti- scrive il Sap nel suo comunicato – Solo sei giorni fa tre agenti della Polizia Ferroviaria di Brescia erano stati aggrediti e mandati in ospedale da un soggetto nigeriano che viaggiava in
treno senza biglietto, green pass e mascherina. Sembra assurdo, ma ieri 14.03.2022 il medesimo soggetto, in un contesto del tutto analogo, si è scagliato contro altri tre agenti della Polfer intervenuti, al solo fine di non essere identificato e allontanato dal treno su cui viaggiava del tutto irregolarmente”.

“Lo straniero, che già aveva mostrato non poca forza e aggressività – continua il comunicato – nell’episodio di ieri ha mostrato un’aggressività talmente cosciente e lucida che lo portava a stringere un agente al collo cercando di colpirlo al volto con un pugno, per poi colpire con calci, pugni e testate gli altri agenti, fino ad arrivare a morderne due, mandandoli tutti e tre in ospedale con prognosi di cinque e otto giorni. Dopo una lunga colluttazione gli agenti per riuscire ad accompagnare la persona presso gli Uffici della Polfer di Brescia, con indubbia fatica, hanno dovuto ricorre a strumenti di limitazione della libertà, con conseguente arresto dello straniero, che oggi verrà giudicato con rito direttissimo”.

Nella nota, Paolo Faresin (segretario provinciale del Sap) chiede nuovamente che gli agenti siano “dotati di spray urticante, strumento in uso a tutte le forze sul territorio, ma non sono neppure inseriti fra il personale che verrà dotato di Taser, strumento di eccezionale efficacia recentemente fornito a molti equipaggi”. “Quanto dobbiamo aspettare – incalza – affinché il Dipartimento della Pubblica Sicurezza prenda provvedimenti validi e sicuri per i suoi dipendenti per salvaguardarli da queste situazioni di pericolo? Siamo stanchi di continuare a documentare aggressioni a poliziotti, di inviare in continuazione note al Dipartimento e al Ministero, che continuano a non ascoltare le richieste di chi di fatto è in strada e subisce violenze come quelle di ieri e di sei giorni fa”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 11 Maggio 2022 13:12

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome