Ucraina, Di Maio “Non vogliamo terza guerra mondiale, sì a diplomazia”

0

ROMA (ITALPRESS) – “In questo momento la Russia non sta

accogliendo le proposte dell’Ucraina forse perchè Putin vuole

completare gli obiettivi militari, che solo lui sa quali sono,

l’Unione Europea deve attrezzarsi con una difesa comune”. Lo ha

detto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ospite de “L’aria

che tira”, La7. “Il nostro esercito è preparato ma non vogliamo

una guerra, l’Italia è contro una no fly zone in Ucraina, per

questo dobbiamo lavorare ad una soluzione diplomatica” ha

aggiunto. “Qui c’è qualcuno che ancora sta difendendo

l’invasione di Putin dell’Ucraina, bisogna essere chiari: questa

è la guerra di Putin, che sta anche danneggiando in maniera

importante la sua economia, questo per effetto delle sanzioni che

abbiamo imposto” dice Di Maio. “Il nostro tentativo di

far dialogare le parti non si ferma” ha aggiunto “noi dobbiamo

portare Putin ad accettare un accordo. Noi dobbiamo fare in modo

che grazie alla Croce Rossa e Unhcr siano organizzati dei

cessate il fuoco localizzati per salvare le persone”. Il ministro

Di Maio ha ricordato che “i tempi della diplomazia non sono i

tempi della guerra, noi lavoriamo su due grandi tavoli quello

dei cessate il fuoco locale e sulla pace, sono saltati i conti di

Putin, gli ucraini stanno resistendo. Non vincerà nessuno in

questa guerra, dobbiamo fermarla con la diplomazia”.

(ITALPRESS).

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.