Giornate Fai di primavera, 22 siti aperti tra Brescia e provincia

Sono 22 i siti di Brescia e provincia aperti alle visite questo weekend (sabato 26 e domenica 27 marzo 2022) in occasione delle Giornate Fai di primavera

0
Salò,Visit Brescia

Sono 22 i siti di Brescia e provincia aperti alle visite questo weekend (sabato 26 e domenica 27 marzo 2022) in occasione delle Giornate Fai di primavera, il più importante evento di piazza dedicato al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese.

Si tratta dell’evento di punta del FAI, grazie al quale dal 1993 a oggi sono stati aperti al pubblico e valorizzati più di 14.000 luoghi d’arte e natura in tutta Italia per un totale di oltre 11.000.000 di visitatori.

In questa occasione è possibile partecipare alle visite – a contributo libero – proposte dai volontari del FAI in luoghi solitamente inaccessibili o poco conosciuti (700 siti in 400 città di tutta Italia). Un weekend speciale per riconnettersi alla storia e alla cultura dell’Italia, che permetterà ai visitatori di sentirsi parte dei territori in cui vivono e di cui spesso non conoscono appieno la bellezza e il valore. Verranno aperti ville e palazzi storici, aree archeologiche, chiese di grande valore architettonico o storico-artistico, esempi di archeologia industriale, castelli, biblioteche, collezioni d’arte e musei. Non mancheranno itinerari nei borghi alla scoperta di angoli meno noti del paesaggio italiano, dove si conservano tesori nascosti e si tramandano antiche tradizioni, e visite didattiche in parchi urbani, orti botanici, giardini storici e cortili, che nascono dall’impegno messo in campo dalla Fondazione per la diffusione di una più ampia “cultura della natura”.

La visita è un’esperienza aperta a tutti. Per quanti lo desiderino è possibile rinnovare la tessera di adesione al FAI, o iscriversi (per il weekend di Primavera le nuove adesioni effettuate in piazza sono ridotte di € 10), rivolgendosi agli addetti dei banchi di accoglienza.

GIORNATE DEL FAI 2022: I BENI APERTI A BRESCIA E PROVINCIA

A cura della Delegazione di Brescia

Città

Palazzo Legnazzi
Palazzo Martin già Monti della Corte (riservata ai soli iscritti FAI)
Palazzo Sorlini
Palazzo Arici Mazzola Panciera di Zoppola Bona
Palazzo Broletto – Sottotetto (in collaborazione con Gruppo Ponte tra Culture)

Hinterland

Villa Monastero, Flero
Chiesa di San Silvestro, Folzano

Salò

Cimitero e lazzaretto
Palazzo del Municipio
Teatro Comunale
MUSA – Museo di Salò

Corzano

Palazzo Maggi
Borgo di Meano

Tavernole sul Mella

Museo Il forno di Tavernole
Chiesa di San Filastrio
Parrocchiale di San Calocero a Cimmo e Archivio degli Antichi Originari

A cura del Gruppo della Valle Camonica

Capo di Ponte

Cemmo: Convento delle Suore di Beata Cocchetti – Casa Madre e Casa Zitti
Borgo Medievale di Pescarzo
Dalla pietra al manufatto: Tradizione che diventa Economia
Cemmo: centro storico, Chiesa di San Bartolomeo e di Santa Maria

A cura del Gruppo di Sebino Franciacorta

Sale Marasino
Un’area sacra vista lago
Palazzo Averoldi, poi Dossi e Mazzucchelli e ora Sozzi
Giardino di Palazzo Averoldi Dossi ora Giugni
Palazzo Martinengo
Un borgo lungo l’antica Strada Valeriana


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 18 Maggio 2022 15:10

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome