🟢 Sclerosi multipla, odissea finita per 120 camuni: potranno curarsi a Esine senza andare a Montichiari

La Regione Lombardia ha autorizzato il reparto di neurologia di Esine diretto dalla professoressa Turla come centro di riferimento per la diagnosi e la cura della sclerosi multipla

0
Ospedale di Esine
Da oggi i malati dì sclerosi multipla potranno essere curati in Valcamonica: mai più, dunque, lunghe e faticose trasferte all’ospedale di Montichiari. La Regione Lombardia, infatti, ha autorizzato il reparto di neurologia di Esine diretto dalla professoressa Turla come centro di riferimento per la diagnosi e la cura della sclerosi multipla.
Sono 120 i pazienti camuni attualmente seguiti a Montichiari che finalmente potranno essere curati in Valcamonica, evitando una vera e propria odissea quotidiana (il viaggio da Esine a Montichiari, infatti, dura circa un’ora e un quarto, ma da Vezza d’Oglio le ore diventano quasi due).
“Sono soddisfatto”, afferma in una nota l’assessore al Bilancio e Finanza di Regione Lombardia, “i malati di sclerosi multipla camuni potranno fare gli esami di II livello a Esine, con terapie adeguate e con costante monitoraggio senza sobbarcarsi viaggi lunghissimi.

“Ringrazio la Direzione Generale Welfare per lo splendido lavoro fatto”, conclude Caparini.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 23 Giugno 2022 11:40

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome