🔴 Via Veneto: “i parcheggi non saranno tagliati”, ma opposizione e residenti attaccano

Secondo i calcoli del Comune su un totale di 811 posti auto se ne dovrebbero perdere soltanto quattro

0
Foto generica da Pixabay

La riqualificazione di via Veneto non comporterà la riduzione dei posti auto per i residenti. A precisarlo è stato l’assessore alla Mobilità Federico Manzoni, illustrando in commissione il progetto da tre milioni di euro che prevede la riorganizzazione degli spazi viabilistici e funzionali del quartiere.

Il piano prevede la cancellazione dei 210 posti auto presenti su marciapiede, ma saranno compensati dalla creazione di nuovi stalli a bordo carreggiata, paralleli al senso di marcia, in alcune vie che diventeranno a senso unico. Secondo i calcoli del Comune su un totale di 811 posti auto se ne dovrebbero perdere soltanto quattro.

Per tutta risposta la minoranza ha deciso di abbandonare l’aula, diffondendo poi una dura nota contro Manzoni. “Durante la seduta odierna della commissione – si legge nel comunicato – è stato presentato il progetto esecutivo della presunta riqualificazione di via Veneto. È stata ancora una volta ignorata la richiesta del centrodestra di convocare una audizione preventiva con residenti, commercianti e associazioni di categoria. Un passaggio che ci sembra imprescindibile, anche alla luce del dibattito pubblico che si è creato in questi mesi in città e della raccolta firme organizzata contro il progetto. Un atteggiamento grave, che ancora una volta dimostra la scarsa propensione al confronto dell’amministrazione comunale di Brescia, sia con l’opposizione che con i cittadini. Già due mesi fa le associazioni di residenti e commercianti di via Veneto – continua il testo – avevano chiesto la possibilità di essere ascoltati in commissione consiliare e, per far fronte a questa esigenza, i gruppi di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia avevano avanzato la proposta di convocazione della commissione congiunta Lavori pubblici e Mobilità per un confronto con le realtà territoriali. La richiesta purtroppo non è stata presa in considerazione da parte del Comune che ha convocato questa seduta solo per illustrare il progetto esecutivo, quindi non più modificabile.  Abbiamo tentato un’ulteriore mediazione e chiesto un rinvio. Anche questo tentativo è stato vano. Riteniamo – concludono Lega, Fdi e Forza Italia – che l’ascolto delle associazioni sia fondamentale prima di presentare il progetto definitivo e crediamo che questo passaggio sia imprescindibile. Per questo motivo abbiamo deciso di abbandonare la seduta odierna della commissione. L’assessore Manzoni si dimostra ancora una volta allergico al dissenso e al confronto democratico. Noi continueremo la battaglia politica per portare nelle sedi istituzionali le istanze dei residenti. Se la maggioranza ha una idea verticistica della partecipazione, noi crediamo nell’ascolto e nella condivisione”.

A stretto giro, quindi, è arrivato un secondo comunicato firmato a un comitato di residenti di via Veneto (non è noto quanti siano gli aderenti). “Le associazioni dei Residenti e dei Commercianti di via Veneto – si legge – esprimono stupore e grave rammarico per il comportamento di questa Amministrazione comunale che, nonostante le sollecitazioni dell’opposizione in Consiglio, non ha invitato due stakeholder-chiave alla presentazione del “progetto definitivo-esecutivo di riqualificazione di via Veneto” e del sistema viario circostante. Il progetto è pervenuto via email, nel corso della presentazione dinanzi alle Commissioni consiliari interessate, solo in seguito alle vibranti proteste dell’opposizione a causa della nostra assenza. L’Amministrazione comunale – continua il comitato – ha dimostrato, ancora una volta, spregio per i cittadini, impattati da un’iniziativa calata dall’alto e partecipata solo a parole. L’assessore Manzoni e, occorre rilevarlo con rammarico, lo stesso sindaco Del Bono si sono dimostrati impermeabili ai nostri appelli per sanare una progettazione, a nostro avviso, animata da posizioni ideologiche e dal desiderio di produrre spesa pubblica a scapito della vita dei cittadini. Questo atteggiamento dell’Amministrazione comunale – conclude – ci induce a moltiplicare i nostri sforzi e le iniziative affinché il progetto Via Veneto sia, a questo punto, immediatamente bloccato e profondamente ridiscusso prima di una sua eventuale attuazione”.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 21 Giugno 2022 14:48

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome