Scuola: è davvero possibile svolgere due anni in uno?

Nell’ambito della scuola statale svolgere due anni in uno non è possibile: ad oggi è possibile svolgere gli esami di Maturità già dopo il quarto anno, laddove lo studente possa vantare una serie di requisiti didattici, ma non si possono unificare due anni.

0
computer a scuola - Foto di Michal Jarmoluk da Pixabay
Computer a scuola - Foto di Michal Jarmoluk da Pixabay

Non è raro sentir dire che sia possibile svolgere due anni scolastici in uno, anche in rete, come è nel caso del sito web Studenti&Docenti, capita di leggere di tale opportunità, ma è realmente così? Facciamo chiarezza.

La differenza tra la scuola pubblica e quella privata

Nell’ambito della scuola statale svolgere due anni in uno non è possibile: ad oggi è possibile svolgere gli esami di Maturità già dopo il quarto anno, laddove lo studente possa vantare una serie di requisiti didattici, ma non si possono unificare due anni.

Il discorso cambia laddove si faccia riferimento ad una scuola privata: in un istituto privato, infatti, lo studente che è stato bocciato o che ha perduto un anno per qualsiasi ragione può svolgere due anni in uno, vivendo appunto un anno di studio intensivo modulato in maniera personalizzata all’insegna della massima flessibilità.

Le scuole private, è utile sottolinearlo, sono del tutto equiparate a quelle statali per quel che riguarda la validità dei diplomi rilasciati, di conseguenza chi teme che questo percorso formativo sia “di serie B” rispetto a quello statale, deve ricredersi; quel che conta, ovviamente, è accertarsi di rivolgersi ad una scuola privata regolarmente autorizzata.

Come si riescono a svolgere due anni in uno?

Le scuole private, come si diceva, offrono una formazione dal taglio differente rispetto alla scuola pubblica: mentre nella scuola pubblica gli insegnanti gestiscono, ovviamente, un’intera classe, i docenti di una scuola privata possono seguire i singoli studenti in modo più personalizzato, limando per tempo eventuali lacune e strutturando dei percorsi ad hoc.

Oltre a questo, le scuole private strutturano le loro attività didattiche in modo molto flessibile, prevedendo ad esempio la possibilità di seguire le lezioni online in una vasta gamma di fasce orarie.

Quest’insieme di aspetti consente appunto allo studente di poter svolgere due anni in uno, al termine del quale avrà dunque definitivamente cancellato la “macchia” dell’anno perduto e questo, per i ragazzi molto giovani, può avere davvero una grandissima importanza anche a livello psicologico.

Come proseguono gli studi dopo il “2 in 1”?

Una volta che si sono svolti due anni in uno, si è liberi di proseguire il percorso di studi come meglio si crede: si può far ritorno ad una scuola pubblica, magari proprio alla stessa scuola dove si era maturata la bocciatura, oppure si può proseguire nella scuola privata fino allo svolgimento del finale esame di Maturità.

Le scuole private autorizzate, infatti, sono regolarmente abilitate a svolgere degli esami di Maturità, e come detto in precedenza non esiste alcuna differenza sul piano legale tra un diploma rilasciato ad una scuola statale e quello conseguito presso una scuola privata: i titoli sono spendibili allo stesso modo nei concorsi pubblici, nelle candidature per offerte di lavoro di tipo privato e via discorrendo.

Svolgere due anni scolastici in uno, dunque, è un’opportunità concreta, che tantissime persone hanno già scelto di cogliere per raggiungere l’obiettivo del diploma in tempi più celeri o semplicemente per cancellare lo spiacevole ricordo di una bocciatura.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome