🔴 Provincia, mozione del centrodestra a sostegno degli alpini: “No alle generalizzazioni”

"L’obiettivo è far sentire e testimoniare la nostra vicinanza a tutti gli Alpini bresciani e d’Italia in seguito ad una polemica mediatica a nostro avviso ingiusta, che dopo l’adunata di Rimini pareva volta più a generalizzare puntando il dito contro gli Alpini invece che alla doverosa condanna delle molestie da accertare"

0
Centrodestra in Provincia, foto da ufficio stampa

– I consiglieri provinciali dei gruppi di centrodestra hanno presentato questa mattina una mozione a sostegno degli Alpini, che sarà discussa nella prossima seduta del Consiglio. Oltre agli 8 consiglieri, erano presenti anche altri amministratori locali ed il Consigliere regionale Floriano Massardi.

“L’obiettivo è far sentire e testimoniare la nostra vicinanza a tutti gli Alpini bresciani e d’Italia in seguito ad una polemica mediatica a nostro avviso ingiusta, che dopo l’adunata di Rimini pareva volta più a generalizzare puntando il dito contro gli Alpini invece che alla doverosa condanna delle molestie da accertare. Gli alpini sono un’istituzione fondamentale, rappresentano l’identità di un popolo ed anche un preziosissimo supporto agli amministratori locali; una fonte formidabile di volontariato e di solidarietà, quasi una rappresentazione plastica delle virtù tradizionali della nostra gente”.

Una posizione condivisa da tutti gli 8 consiglieri dei gruppi Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e ribadita con convinzione anche dalle due donne presenti in Consiglio provinciale tra le fila del centrodestra.

“Tutti noi – hanno detto Sisti e Lovo Gagliardi – siamo amministratori locali e in quanto tali vediamo da vicino il notevole contributo offerto dagli Alpini nelle nostre comunità con grande disponibilità, inoltre abbiamo visto tutti il grande lavoro svolto durante la pandemia. Da donne riteniamo assolutamente giusto appurare i fatti e verificare eventuali effettive molestie, ma non per questo accettiamo che qualcuno abbia voluto generalizzare con la polemica macchiando tutto il corpo degli Alpini. Riteniamo necessario che venga punito ai sensi di legge chiunque abbia commesso i suddetti fatti, evidenziando che tale atteggiamento criminoso è da iscrivere alla sfera individuale e non all’Associazione Nazionale Alpini”.

La mozione impegna il Presidente della Provincia e l’Amministrazione Provinciale a esprimere la propria vicinanza all’Associazione Nazionale Alpini riconoscendone la valenza sociale, culturale, popolare ed identitaria; a condannare ogni tentativo di strumentalizzazione e di demonizzazione degli Alpini in congedo ed in armi; a valutare l’opportunità di individuare un luogo pubblico nella Provincia da intitolare o dedicare alla memoria e al sacrificio degli Alpini caduti per la Patria; a partecipare personalmente, o per tramite di un proprio delegato, in rappresentanza dell’Amministrazione e indossando la fascia rappresentativa dell’Istituzione provinciale, all’annuale adunata dell’Associazione dando della manifestazione adeguata promozione sul proprio territorio.

L’auspicio del centrodestra provinciale è che questa mozione possa essere votata favorevolmente all’unanimità da tutto il Consiglio.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 21 Giugno 2022 16:48

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome