⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ Le 3 cose da vedere nel Comune di Bovezzo | I CONSIGLI DI BSNEWS

Alcune delle principali attrazioni storiche, culturali e artistiche del Comune di Bovezzo: suggerimenti per chi si trova a passare da quelle parti

0
Piazza Rota a Bovezzo, foto d'archivio

di Fabio Coltrini – Bovezzo è un Comune di circa 7.400 abitanti situato nel cuore della provincia di Brescia, tra Concesio, Nave e il Villaggio prealpino. Fa parte della Valle del Garza, torrente che attraversa i comuni di Caino, Nave e, per l’appunto, Bovezzo. Fa parte della comunità montana della Val Trompia.

Il comune bovezzese fu fondato in epoca romana, sotto l’impero di Ottaviano: questo territorio, infatti, era cruciale per il passaggio dell’acquedotto romano della Valle Trompia, che portava a Brescia le acque valtriumpline e valsabbine. Durante il periodo della dominazione da parte della Repubblica di Venezia, Bovezzo fu teatro di battaglie fra l’esercito della Serenissima e quello della coalizione militare tra francesi e spagnoli, per accaparrarsi i territori della provincia di Brescia.  Nella cronaca più recente, una palazzina a Bovezzo fu scena di una fuga di gas, dove persero la vita cinque persone. Per ricordare le vittime di questa tragedia, il parco urbano del comune è intitolato “Parco Due Aprile”.

Sul territorio sono presenti diversi complessi architettonici sia religiosi, in particolare dedicati ai santi Apollonio ed Onofrio, che laici.

Proponiamo di seguito 5 cose da vedere nel caso in cui vi trovaste a visitare il Comune bresciano di Bovezzo.

TRE COSE DA VEDERE NEL COMUNE DI BOVEZZO

1 – Chiesa di Sant’Apollonio

Sede della Parrocchia di Bovezzo, è caratterizzata da una facciata a capanna molto semplice e lineare. La chiesa di Sant’Apollonio custodisce al suo interno un organo Serassi, celebre famiglia di organari del XVIII e XIX secolo. Fu ricostruita nei primi decenni del 1800, e al suo interno si possono apprezzare diversi affreschi di Giulio Motta, colui che dipinse la volta interna del duomo di Cremona, e una pala di Augusto Ugolini raffigurante il santo patrono che predica alla folla. Alcuni resti della chiesa precedente, prevalentemente fregi e archetti romanici risalenti al 1400, sono custoditi all’interno dell’oratorio.

La chiesa di Sant’Apollonio a Bovezzo, Pubblico dominio, https://it.wikipedia.org/w/index.php?curid=4684366

2 – Eremo di Sant’Onofrio

Meta gettonata di passeggiate ed escursioni dei bresciani, l’Eremo di Sant’Onofrio sorge sulla cima del Monte Spina, a circa 1000 metri s.l.m. Raggiungibile solamente dopo una piacevole passeggiata, all’interno del santuario si possono trovare affreschi del Romanino (scene della vita di Sant’Onofrio) e una Madonna col bambino dipinta da Vincenzo Foppa, massimo esponente del rinascimento Bresciano.   L’eremo nel 1893 fu protagonista di un pellegrinaggio che gli abitanti di Bovezzo fecero per porre fine a una ingente carestia che aveva colpito il territorio. Le preghiere rivolte ai santi Onofrio e Fermo andarono a buon fine, tanto che la carestia si interruppe.

L’interno dell’eremo di Sant’Onofrio a Bovezzo, immagine d’archivio

3 – Palazzo Rota

Progettato dall’ingegnere Vincenzo Berenzi e situato lungo la strada che porta a Cortine (Nave), il Palazzo Rota deve il suo nome ad una delle famiglie più conosciute di Bovezzo: infatti, anche la piazza principale è dedicata a Luigi Rota, partigiano caduto per la patria a La Spezia. Fu costruito negli ultimi anni del 1700, con le pietre sopravvissute del collegio ecclesiastico di sant’Eustacchio, dopo la distruzione da parte di un gruppo di giacobini. Recentemente, è stata restaurata la cappella dedicata a San Carlo Borromeo, dove è custodita la pala ottocentesca dipinta da Sante Cattaneo, la quale raffigura la Madonna con S. Giuseppe e Gesù.

Veduta storica di Palazzo Rota a Bovezzo, foto d’archivio

>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome