🔴 Brescia, sequestrati oggetti in avorio per 100.000 euro

L'avorio è protetto da convenzioni internazionali che richiedono documentazioni specifiche per il commercio e il possesso fin dagli anni Novanta.

0
Avorio, parte delle opere sequestrate dai carabinieri

Ben 428 oggetti, per un valore stimato di mercato di circa 100mila euro. E’ quanto hanno sequestrato nel Bresciano i carabinieri forestali di Bergamo.

Gli oggetti (statue, monili, soprammobili, zanne di elefante lavorate e non solo) sono state recuperate nell’abitazione dell’uomo. Tra questi si segnala in particolare una statua che raffigura una geisha, alta circa 80 centimetri, dal peso di circa 7 chilogrammi (da sola varrebbe circa 3.500 euro).

Ad avvisare le forze dell’ordine sarebbero stati i proprietari dell’edificio, che – dopo aver trovato gli oggetti in soffitta – hanno fatto scattare il controllo. L’avorio, come noto, è protetto da convenzioni internazionali che richiedono documentazioni specifiche per il commercio e il possesso fin dagli anni Novanta.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 2 Giugno 2022 17:04

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome