🟢🟢 Intrappolato a 100 metri di profondità per ore: speleologo 24enne salvato nella notte

Il giovane era in uscita con il suo gruppo (il Gruppo speleologico Montorfano Cai Coccaglio), ma - intorno alle 14, mentre si trovava nel Fienarol di Vesalla, a circa 100 metri di profondità - si è lussato una spalla ed è stato dato l'allarme

0
Le operazioni di soccorso dello speleologo, foto da Vigili del fuoco

L’intervento è durato ore, ma alla fine si è concluso nel migliore dei modi. Intorno alle 23.30 di ieri, infatti, Vigili del fuoco e Soccorso alpino hanno riportato in superficie lo speleologo 24enne che era rimasto bloccato in una grotta tra Gussago e Brione.

Il giovane, residente a Rovato, era in uscita con il suo gruppo (il Gruppo speleologico Montorfano Cai Coccaglio), ma – intorno alle 14, mentre si trovava nel Fienarol di Vesalla, a circa 100 metri di profondità – si è lussato una spalla. Quindi, uno dei suoi due amici è risalito e ha dato dato l’allarme.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri e altri speleologi che hanno collaborato alle operazioni di recupero. Il giovane, se pure dolorante, sta bene.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 3 Luglio 2022 05:56

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome