⚫ Montichiari, padre di famiglia muore a sei giorni dall’incidente

Secondo le ricostruzioni dell'impatto a causare l'incidente sarebbe stata una perdita di gasolio che avrebbe reso scivoloso l'asfalto

0
Foto generica da Pixabay

Narinder Singh non ce l’ha fatta: il trentaquattrenne di origine indiana rimasto coinvolto la scorsa settimana nell’incidente che ha visto la sua auto scontrarsi con un furgone sulla provinciale 236 nel territorio di Montichiari è morto.

L’uomo, residente nel Mantovano, sposato e con due bambini, ha lottato con tutte le sue forze ma le ferite riportate nel terribile scontro che lo ha visto suo malgrado protagonista non gli hanno lasciato scampo e dopo una settimana di sofferenze si è spento.

Il trentaquattrenne era stato trasferito d’urgenza in eliambulanza all’ospedale di civile di Brescia: le sue condizioni, all’arrivo in ospedale, erano subito apparse molto gravi, ma per una settimana l’uomo ha lottato per la vita.

Secondo le ricostruzioni dell’impatto a causare l’incidente sarebbe stata una perdita di gasolio che avrebbe reso scivoloso l’asfalto.


>>> Clicca qui e ricevi direttamente sul cellulare le news più importanti di Brescia e provincia e le informazioni di servizio (incidenti, allerte sanitarie, traffico e altre informazioni utili) iscrivendoti al nostro canale Telegram <<<

>>> Clicca qui e iscriviti alla nostra newsletter: ogni giorno, dalle 4 di mattina, una e-mail con le ultime notizie pubblicate su Brescia e provincia <<<

Ultimo aggiornamento il 25 Giugno 2022 16:51

NOTIZIE IMPORTANTI SUL CORONAVIRUS

🔴 CORONAVIRUS, LA MAPPA DEL CONTAGIO NEL BRESCIANO
🔴🔴🔴 QUI TUTTE LE NOTIZIE PUBBLICATE DA BSNEWS.IT SUL CORONAVIRUS

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome